Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Autista aggredito, vertice in Amag: "massima attenzione per la sicurezza di cittadini e conducenti"

Dalla Giunta arriva il commento sull'aggressione avvenuta al conducente alcuni giorni fa e la promessa di lavorare con l'azienda per garantire che episodi di violenza o inciviltà possano ripetersi
ALESSANDRIA - Giovedì 30 novembre un autista di autobus è stato aggredito durante il servizio subendo percosse e lesioni giudicate guaribili in 5 giorni.

L'episodio, denunciato dal Movimento 5 Stelle contestualmente alla richiesta di maggiore sicurezza per passeggeri e autisti del trasporto pubblico, non ha lasciato indifferente il sindaco e la Giunta, che ha affidato un commento al vicesindaco e assessore alle Partecipate Davide Buzzi Langhi. 

"Ho immediatamente chiesto un incontro con i vertici di AMAG Mobilità per approfondire il tema della sicurezza - racconta Buzzi Langhi - sia per i conducenti che per i passeggeri dei mezzi pubblici. E’ nostra intenzione pianificare insieme ai vertici dell’azienda le migliori strategie per evitare il ripetersi di episodi di questa gravità. AMAG mobilità ha già investito molto in termini di sicurezza, l’azienda è molto scrupolosa e gestisce con attenzione il servizio pubblico".

"Questa società in evoluzione, tuttavia, richiede che, sempre più costantemente, si alzi il livello di allerta per la tutela dei cittadini. Comune di Alessandria e AMAG Mobilità presteranno la massima attenzione al problema perché siamo consapevoli che spesso i conducenti ed i passeggeri sono costretti ad affrontare situazioni poco piacevoli che, anche quando non sfociano in aggressioni, non rientrano tuttavia nei canoni dei comportamenti civili. Riteniamo il trasporto pubblico fondamentale per la nostra Città - ha concluso il vicesindaco - e rinnoviamo la massima fiducia a chi attualmente gestisce l’azienda. Lavoreremo insieme perché sia garantita la dovuta sicurezza che è un tassello fondamentale della nostra Amministrazione, su cui l’attenzione è molto alta.  Esprimo la mia più sincera solidarietà al dipendente aggredito, augurandogli una pronta guarigione”.
7/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il tricolore della Pernigotti
Il tricolore della Pernigotti
Pernigotti, il no dei dipendenti
Pernigotti, il no dei dipendenti
Il rito della bandiera
Il rito della bandiera
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Vegni sarà il nostro futuro
Vegni sarà il nostro futuro
Ponte Morandi, tir sequestrati
Ponte Morandi, tir sequestrati