Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Città sporca e in ritardo sulla differenziata: "pronti a rivedere le nostre strategie"

La crisi del nostro capoluogo è sotto gli occhi di tutti, con strade spesso sporche e situazioni intollerabili intorno a tanti cassonetti. La Regione dispone di fondi per incentivare la raccolta differenziata, ma Alessandria sul porta a porta ha fatto passi indietro. Borasio: "in attesa dei nuovi vertici di Amag Ambiente per trovare soluzione condivisa"
ALESSANDRIA - Per una svolta nella raccolta dell'immondizia in città e una maggiore pulizia delle strade potrebbero servire mesi, un tempo che il nostro capoluogo potrebbe però pagare caro a prezzo.

La situazione di pulizia della città è da anni un nodo difficile, specie se si mette in relazione la qualità del servizio offerto al pagamento delle tariffe che, complice il dissesto, sono particolarmente alte. 

Gli ultimi dati fotografano in maniera impietosa la situazione, vale a dire che la nostra città fatica a differenziare i rifiuti, trovandosi ben sotto la soglia obiettivo che viene richiesta dall'Europa e dalla Regione, con il rischio di venire ulteriormente penalizzata nei prossimi anni.

Insieme a Torino i dati raccontano di Alessandria fanalino di coda in Piemonte, con appena il 43,5% di differenziata, un dato basso se rapportato all'obiettivo, che dovrebbe essere almeno del 48%. Il problema è strategico, legato in particolar modo al tipo di raccolta, perché l'esperienza racconta di valori che migliorano sensibilmente laddove si investa sul porta a porta, sistema che la città aveva deciso di adottare con la precedente amministrazione ma che è stato progressivamente dismesso. Una marcia indietro che potrebbe costare cara agli alessandrini, con tariffe destinate a rimanere alte a fronte di un servizio che finora non ha dato buoni riscontri. 




Le segnalazioni sui social networks di cittadini indignati per la sporcizia sotto casa sono all'ordine del giorno, sebbene, vada ricordato, l'inciviltà di tanti non sia d'aiuto. 

Che fare? L'opposizione sottolinea l'importanza di riprendere il prima possibile la strada di una maggiore raccolta differenziata, provando a intercettare in questo modo i fondi messi a disposizione dalla Regione a sostregno dei Comuni che scelgano di migliorare i propri sistemi di raccolta e differenziazione dei rifiuti. “Noi chiediamo al Comune di Alessandria di non rallentare il ritorno al porta a porta e di sfruttare le risorse messe a disposizione dalla Regione. Se il primo termine è stato ignorato (era il 15 dicembre 2017) si può ancora provare entro settembre 2018, ultima chiamata" - sottolinea Giorgio Abonante, esponente del Pd oggi in minoranza e fino a pochi mesi dello scorso anno assessore di Palazzo Rosso sotto la giunta di Rita Rossa. 

Paolo Borasio (nella foto), l'assessore all'ambiente in carica, prende per ora tempo: "Siamo consapevoli dei problemi in città, e io per primo dedico molto tempo a raccogliere le segnalazioni dei cittadini fatte su Facebook o con altri canali per chiedere interventi immediati dove serva. La nostra priorità assoluta in questa fase è quella di rinnovare il prima possibile i vertici di Amag Ambiente. Il bando per il nuovo amministratore unico scadrà a fine mese e non appena verrà nominato inizierà il confronto con lui sulle strategie da applicare per migliorare la situazione. Pensiamo possa essere scelto a inizio febbraio. E' ovvio che ci sia attenzione da parte nostra sui fondi regionali: studieremo i bandi proposti e se ci saranno possibilità da cogliere per migliorare la raccolta differenziata cercheremo di non farcele scappare". 
18/01/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Primo cogresso provinciale Uil Tucs dopo 4 anni
Il rap di Kaldy e Sr Miind
Il rap di Kaldy e Sr Miind
Basaluzzo, festa di Carnevale in parrocchia
Basaluzzo, festa di Carnevale in parrocchia
Salvini all'Ilva
Salvini all'Ilva
Festa degli anniversari
Festa degli anniversari
La villa di Pessino
La villa di Pessino
Visita pastorale, le immagini
Visita pastorale, le immagini