Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cascinagrossa

Gatti sequestrati: "I mie gatti sono curati. Porterò prove e testimonianze"

La signora Monica Portioli, proprietaria della casa di Cascinagrossa dove sono stati sequestrati pochi giorni fa 21 gatti, replica alle accuse mosse, sostenendo in un "attacco" di alcuni vicini di casa, "solo perché non ho ancora fatto recintare l'area, 11 mila metri quadri, un paradiso per le mie bestiole". E prosegue "è tutta una montatura e un abuso d'ufficio. I mie gatti sono curati. Porterò prove e testimonianze"
CASCINAGROSSA - Solo pochi giorni fa il personale della Polizia Municipale di Alessandria, insieme all’Ispettore ambientale Fulvio Barzizza e al Servizio Veterinario della ASL AL , ha proceduto al sequestro di 21 gatti, rinchiusi in una cascina di Cascinagrossa.

Pessime condizioni igienico sanitarie sono state le motivazioni. Alle quali a distanza di giorni replica la proprietaria dei 21 gatti e della cascina incriminata. La signora Monica Portioli ha infatti scritto rivendicando nei suoi confronti un "attacco da parte di alcuni vicini" e anche di una "montatura e abuso d'ufficio da parte del servizio Welfare animale del Comune".

"Sono Portioli Monica la signora che quando è stata sfrattata dalla cascina di Quargnento è finita in un gattile lager a Frazione Boschi di Bergamasco e poi in Cittadella. Adesso dopo 2 anni ho trovato una bellissima cascina per i miei 21 gatti. Uno spazio di oltre 11 mila metri quadri di terreno. Ma sono lì solo da un paio di mesi e non ho ancora fatto in tempo a recintare tutta l'area" ha spiegato la signora Monica. "Qui a Cascinagrossa dove sono solo da circa 2 mesi parecchie persone hanno visto i miei gatti giocare liberi fuori della casa. Poi due vicini odiosi hanno incominciato a molestarli e a minacciarmi in vari modi. Ho interpellato varie ditte per la recinzione ma era impossibile fare tutto in questi mesi estivi. Ora provvederò, visto che questa cascina è un vero 'paradiso per le mie bestiole'".

La signora Monica sostiene che "l'Ufficio Welfare ha fatto pubblicare foto di gatti che non sono i miei. Solo pochi di loro potevano avere bisogno di visite o cure, gli altri stavano bene. Sono sola e mi sto prendendo cura, come faccio da tempo, di loro. E ho tutta la documentazione di vaccinazioni e referti di veterinari".

E prosegue: "in realtà a brevissimo circa una ventina di persone forniranno sotto la loro responsabilità che è stata tutta una montatura, un abuso d'ufficio". Cioè delle testimonianze perché quello che vuole Monica è solo "poter riavere i miei gatti".
29/08/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile