Alessandria

Piazzale Berlinguer: accordo tra Comune e Ospedale per telecamere e illuminazione

L'Amministrazione Comunale e la direzione dell'azienda ospedaliera hanno presentato la soluzione che verrà messa in atto nei prossimi mesi. Cuttica: "E' una prima svolta per la sicurezza dell'area che la città attendeva da anni. In futuro, se troveremo i giusti partners, lì potrebbe anche sorgere un parcheggio multipiano"
ALESSANDRIA - "Di una questione che si trascinava dal 2001 oggi comunichiamo la positiva soluzione" - ha dichiarato il sindaco della Città di Alessandria, Gianfranco Cuttica di Revigliasco, in apertura della conferenza stampa che si è svolta giovedì 12 ottobre a Palazzo Rosso. E questo vuole essere lo stile che terrà questa Giunta: non annunciare che vorrà fare delle cose ma parlare quando ha risolto un problema". 

L'annuncio in questo caso riguarda l'accordo trovato per illuminare e dotare di un sistema di videosorveglianza l'area del parcheggio Berlinguer(con un intervento che dovrebbe essere concluso entro la prossima primavera)

Alla conferenza stampa congiunta per presentare la soluzione trovata hanno partecipato, oltre al sindaco, anche il vicesindaco e assessore comunale all’Urbanistica, Davide Buzzi Langhi, il direttore della Direzione comunale Politiche economiche, abitative e Protezione Civile, Marco Neri, e - a rappresentanza dell’Azienda Ospedaliera Nazionale “SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo” di Alessandria - rispettivamente il Direttore Generale, Giovanna Baraldi, e il Direttore Amministrativo, Francesco Arena.

Il tema affrontato è stato quello del percorso concordato tra Amministrazione Comunale e Azienda Ospedaliera per portare a positivo compimento la querelle che, negli ultimi sedici anni, non era riuscita a sbloccarsi e che - incentrata sul parcheggio del piazzale Berlinguer antistante l’ingresso dalla circonvallazione dell’Ospedale Civile - nell’ultimo periodo era pure stata al centro delle cronache locali per il verificarsi di alcuni atti vandalici, tentativi di furto, scippi e forme di accattonaggio molesto.

L’area, di proprietà dell’Azienda Ospedaliera, sarà quindi a breve oggetto di una serie di interventi migliorativi che prevedono l’installazione di un nuovo impianto di illuminazione pubblica e di un sistema di videosorveglianza "quali opere indispensabili per rappresentare adeguato deterrente agli atti violenti sopra richiamati: il tutto nell’ambito di un complessivo presidio del territorio comunale in questione da parte della Polizia Municipale in coordinamento con tutte le altre Forze dell’ordine" come annunciato dal primo cittadiono Gianfranco Cuttica.

Il metodo e il percorso amministrativo su cui si è trovata l’intesa si basa sui seguenti presupposti, ricostruiti in maniera congiunta da Palazzo Rosso e Ospedale, che hanno collaborato in queste settimane a fare chiarezza sull'intera questione. 
Nel 2005, l’allora Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera presentava al Comune la richiesta di Permesso di Costruire relativo all’“Ampliamento e sopraelevazione per realizzazione di nuova struttura destinata a gruppo operatorio, rianimazione, sterilizzazione centrale e ampliamento radiologia nell’Ospedale Civile”.

Poiché — ai sensi dell’art. 32 quinquies lett. e) delle N.T.A. del Piano Regolatore Generale Comunale 1990 e ai sensi della normativa regionale (D.G.R. n. 85-2010) — la superficie dei parcheggi pubblici o di uso pubblico ascrivibili all’intervento di cui sopra risultava essere di 2.851,00 mq, l’Amministrazione Comunale decideva di rilasciare a favore dell’Azienda Ospedaliera il richiesto Permesso di Costruire condizionando tuttavia l’edificazione delle nuove strutture ospedaliere alla prescrizione che il parcheggio di mq. 2.851,00 (in adiacenza all’attuale parcheggio Berlinguer) venisse preventivamente autorizzato dai competenti Uffici Comunali.

Nel novembre 2010, la Giunta Comunale (con Deliberazione n. 298 del 24/11/2010) stabiliva inoltre che l’importo di monetizzazione relativo ai parcheggi pubblici o di uso pubblico nel territorio comunale di Alessandria fosse pari a 54,00 € al metro quadrato.

L’ultimo elemento che fa da presupposto all’intesa trovata è infine costituito dall’istanza che, con nota dello scorso 4 ottobre, il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera ha formulato all’Amministrazione Comunale e che - in coerenza con quanto definito durante l’incontro svoltosi a fine settembre con i vertici del Comune - vede l’Ospedale chiedere formalmente la monetizzazione nonché la conseguente derubricazione del Permesso di Costruire e dell’esonero a realizzare il parcheggio.

Su queste basi, l’Amministrazione Comunale ha provveduto a definire un preciso percorso insieme all’Azienda Ospedaliera: un percorso amminsitrativo che viene sancito da una specifica Deliberazione di Giunta Comunale con la quale si approva innanzitutto la “monetizzazione” corrispondente alla realizzazione del parcheggio pubblico di piazzale Berlinguer, così come era stato precedentemente correlata all’intervento edilizio per l’“ampliamento e sopraelevazione per realizzazione di nuova struttura destinata a gruppo operatorio, rianimazione, sterilizzazione centrale e ampliamento radiologia nell’Ospedale Civile”.

Questa “monetizzazione” - secondo le modalità di calcolo disposte dalla Deliberazione della Giunta Comunale n. 535/101843 del 14/11/2000 e dalla Deliberazione della Giunta Comunale n. 298 del 24/11/2010 - è quantificata con un importo pari ad € 153.954,00 (2.851,00 mq x € 54,00 al mq) e verrà acquisita da parte dell’Amministrazione Comunale vincolando tale importo alla realizzazione di un sistema di videosorveglianza e di un impianto di illuminazione pubblica sul piazzale Parcheggio Berlinguer.

Quali ulteriori elementi procedurali, la Giunta Comunale ha previsto di dare mandato, per un verso, alla Direzione comunale Politiche Territoriali e Infrastrutture per la realizzazione dell’opera (realizzazione che verrà seguita direttamente dall’Assessorato comunale ai Lavori e Opere Pubbliche, guidato dall’assessore Giovanni Barosini) e, per altro verso, alla Direzione comunale Politiche Economiche, Abitative e Protezione Civile di procedere all’asservimento del sedime.

Proprio la formalizzazione dell’asservimento dell’area da parte del Comune di Alessandria costituisce un ulteriore aspetto significativo che è stato enfatizzato - in particolare dal Vicesindaco di Alessandria, Davide Buzzi Langhi - nel corso della conferenza stampa.
Tale asservimento, infatti, va visto anche nella prospettiva di una successiva realizzazione di “parcheggio in struttura” sull’area del piazzale Berlinguer: un’ipotesti di lavoro su cui intende impegnarsi la Giunta Comunale di Alessandria, ma la cui concretizzazione non può comportare un allungamento dei tempi rispetto al non-più-procrastinabile intervento migliorativo del piazzale a favore della maggiore sicurezza per tutti i cittadini e gli operatori dell’Ospedale.

"Le difficoltà per risolvere questa annosa questione erano davvero molte - ha dichiarato il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Nazionale “SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo” di Alessandria, Giovanna Baraldi, insieme al Direttore Amministrativo, Francesco Arena - ma la determinazione con cui si è lavorato dimostrano come la nostra Azienda Ospedaliera ha l’assoluta intenzione di “fare la propria parte” confermando, nel rispetto dei vincoli del proprio operato amministrativo, la piena disponibilità a risolvere il problema del parcheggio di piazzale Berlinguer così come a ragionare su eventuali ulteriori obiettivi che, in un quadro di chiarezza operativa, possano apportare uno sviluppo complessivo ai cittadini alessandrini, ai famigliari dei nostri pazienti e pure a tutti gli operatori dell’Ospedale".  
13/10/2017
Redazione - redazione@alessandrianews.it