Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Teatro Comunale: crolla il controsoffitto della sala Zandrino. "Verrà sistemato?"

Il controsoffitto di una delle sale del Teatro Comunale perde i pezzi. Si tratta di un pannello che si sta staccando a causa di una perdita. Oneto: "era già successo. Ma lo avevamo sistemato prima di riaprire il teatro nel 2016. Ora anche se le sale si usano poco....facciamo i lavori per sistemarlo? Prima che il problema diventi più grave..."
 ALESSANDRIA - E' vero che in questo periodo le sale disponibili e aperte al pubblico del Teatro Comunale sono meno utilizzate. Ma forse in pochi sanno che la sala Zandrino sta perdendo i pezzi.
“Si tratta del controsoffitto – come ha spiegato l'ex assessore alla Cultura e oggi consigliera Pd Vittoria Oneto”. Sembra che il problema sia di un pannello che si sta staccando.

Prima della ri-apertura nel 2016 anche l'amministrazione Rossa aveva già dovuto mettere mano al controsoffitto di quella sala. “L'unico intervento in sala Zandrino – ha spiegato la Oneto – era stato proprio su un pannello che si stava staccando a causa di una perdita dal piano di sopra, causata da un macchinario (tipo una lavastoviglie) del bar Marini”. Poi il problema era stato risolto e si era sistemato tutto. Oggi sembra però che il problema si sia ripresentato.
“Oggi il pannello è di nuovo marcio e perde pezzi dal controsoffitto. Quindi la sala è chiusa ovviamente. Ma sono in preventivo a breve i lavori che servono a sistemarlo? Prima che il problema diventi più grande di quello che è realmente e per il quale non servono grossi investimenti. Insomma è da mettere a posto!”. Il problema sembra essere ricomparso dopo l'estate, dai primi di settembre circa: “quindi sono già tre mesi. Siamo a dicembre”.

Una questione più di “emergenza” verrebbe da dire che va al di là delle critiche che arrivano da diversi fronti della minoranza Pd (anche l'ex sindaco Rossa) sulla linea che sta seguendo la nuova amministrazione Cuttica sul Teatro. Da qui una serie di proposte di modifica al Documento unico di programmazione proprio in materia di indirizzo strategico culturale. “Tenere aperto il Teatro e cosa farci? Rassegne teatrali in programma?”. Il sindaco era stato piuttosto duro in Consiglio comunale: “decidiamo noi dove fare le rassegne teatrali. Ci sono anche altri spazi, come il teatro San Francesco. E decidiamo sempre noi cosa farci dentro. Quali spettacoli, cosa per noi è un evento di qualità....Considerando che poi arrivano 50 mila euro da pagare di utenze per luce e altro del Teatro...”.
7/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il gioiello di Cerreto
Il gioiello di Cerreto
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Bike Passion
Bike Passion
Villalvernia ricorda le bombe
Villalvernia ricorda le bombe
Amaldi, il plauso del ministro
Amaldi, il plauso del ministro
Enzo Paci a SettimoCielo
Enzo Paci a SettimoCielo
Virgo Fidelis
Virgo Fidelis