Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Promozione - girone D

A Cenisia sconfitta indolore per la giovane Arquatese

Sconfitta indolore per i ragazzi di Pastorino che ne ha approfittato per testare le nuove leve. Il prossimo campionato sarà ancora Promozione
CENISIA - Gli stimoli e le motivazioni nel calcio non sono tutto, ma valgono molto. Lo sa anche l'Arquatese, che ne ha avuto una ulteriore prova sul campo del Cenisia. Da una parte i ragazzi di Pastorino, già salvi, dall'altra quelli di Di Gianni, che con una vittoria avrebbero avuto la matematica certezza della permanenza in Promozione: non ha dunque stupito veder partire i torinesi alla carica, con una spinta che ha messo subito in difficoltà l'Arquatese, peraltro imbottita di giovani, nell'intento di far acquisire esperienza e conoscenze tecniche alle nuove leve che potrebbero giocare ruoli importanti negli anni a venire.

Molti cambi, nell'undici iniziale degli azzurri, e inevitabilmente questo ha avuto ripercussioni sulla manovra, apparsa talvolta poco fluida, con limiti di amalgama e di compattezza. Il Cenisia ne approfitta e grazie alla partenza veemente è già in vantagio al 2': un colpo di testa di Agnino supera Benedetti e si infila per l'1-0. Il Cenisia, galvanizzato dal vantaggio, raddoppia le energie e per mezzora corre a ritmi insostenibili, arrivando al tiro più volte. Tra il 24' e il 27' in particolare, il giovane portiere Benedetti sale in cattedra con una serie di salvataggi, aiutato anche dal palo che per tre volte respinge le conclusioni di Agnino, De Sousa e Fathi. Ma la legge dei grandi numeri è che prima o poi un tiro finirà in fondo al sacco, e infatti, al 27' un gran tiro di Malfatto dai 25 metri centra prima un palo, poi l'altro, poi finalmente va in rete: cinque pali e un gol in quattro minuti: numeri... da fine stagione. Dopo il 2-0 l'Arquatese si scuote e nel finale di primo tempo si propone pericolosamente in area avversaria. Al 36' ottiene anche un calcio di rigore, ma dal dischetto Dell'Aira, solitamente preciso, trova le braccia di D'Angiullo a dire di no. 

Nella ripresa la gara vive su ritmi più blandi (e d'altronde il punteggio acquisito e il grande caldo hanno la loro importanza); l'Arquatese ne approfitta e al 64' segna il momentaneo 2-1 con una zampata di Massa, ma a questo punto il Cenisia accelera nuovamente, e al 76' l'estroso Caracausi con l'ennesimo tiro da fuori area chiude il conto per il definitivo 3-1. Una manciata di minuti dopo, un fallo fuori area del portiere Benedetti su Caracausi lanciato a rete è punito dall'arbitro con il cartellino rosso. Forse eccessivo: vista la situazione, il giallo era più che sufficiente.


CENISIA - ARQUATESE 3-1
Marcatori: pt 2' Agnino, 27' Malfatto; st 19' Massa, 31' Caracausi

Cenisia: D’Angiullo, Reviglio, Malfatto, Terranova (82’ Bergamasco), Magone, Rossi Daniele, Di Paola (68’ Akadimna), Pamato (82’ Colucci), Agnino (58’ Caracausi), De Sousa (82’ Cavallo), Fathi. All.: Di Gianni.
Arquatese: Benedetti, Fava (23’ Roncati), Firpo, Magnè (46’ Acerbo), Tavella, Daga, Bonanno, Massa (71’ Fahmy), Dell’Aira (80’ Gabriele Torre), Petrosino, Ricci (59’ Spiga). All.: Pastorino.

Arbitro: Mancuso di Ivrea

NOTE: Espulso Benedetti al 78’ per fallo fuori area su un avversario lanciato a rete.
 
7/05/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà