Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Inizia l’era della Sopraintendenza in Cittadella

Mercoledì 14 alle 11 la nuova sede al primo piano della caserma Pasubio verrà presentata ufficialmente, mentre nel pomeriggio ci sarà il primo convegno sul paesaggio. Cosa cambierà con la presenza costante della Sopraintendenza nella fortezza?
ALESSANDRIA - Tutto è pronto perché la Sopraintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Alessandria, Asti e Cuneo prenda finalmente casa presso la nostra amata fortezza, con una cerimonia di presentazione che avverà mercoledì 14 marzo, in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio.

I locali al primo piano della caserma Pasubio, in coabitazione con il Fai, che ha sede al piano terra, sono stati sistemati con lavori che si sono protratti fino alla giornata di martedì 13 (peraltro in concomitanza con un'esercitazione della protezione civile che ha portato in Cittadella decine di mezzi, anche pesanti). 

La cerimonia d'inaugurazione è prevista per le 11, mentre nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, si terrà il convegno ‘Paesaggio patrimonio Comune. Conversazioni sul paesaggio’, con interventi sulla storia del paesaggio nel corso del Novecento, sulla progettazione del paesaggio e la carta nazionale del paesaggio, oltre all'illustrazione dei dati raccolti dall'osservatorio regionale. 

L'insediamento della Soprintendenza in maniera permanente presso la Cittadella segna un passo importante per la città, che ospiterà questo prestigioso organo del Ministero proprio presso la fortezza, in attesa che inizino i lavori di recupero grazie ai fondi messi a disposizione dallo Stato e dalla Regione (rispettivamente 25 milioni di euro e una cifra compresa probabilmente fra 7 e 4, a seconda di quanti fondi il Comune investirà sul recupero dell'ex complesso della Chiesa di San Francesco e dell'Ospedale Militare).

Già dai prossimi giorni dovrebbe essere attivato un servizio di custodia della caserma, un elemento in più per presidiare la fortezza e istituire un punto di osservazione sui pericoli che il luogo purtroppo oggi offre. E' facile immaginare che l'insendiamento della Soprintendenza potrebbe portare almeno a un'accelerazione dei primi interventi di transennamento delle aree più a rischio, da segnalare anche mediante cartellonistica e reale inibizione al pubblico, cosa per ora progettata dal Comune ma rimasta solamente sulla carta. 
14/03/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta