Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Liceo Classico in 4 anni: la rivoluzione parte da Alessandria

Nel raggio di almeno 200 km quello alessandrino è l'unico liceo che consentirà di svolgere il percorso "risparmiando" un anno. Dal preside Grenna entusiasmo ed emozione: "speriamo sia un modo per rilanciare il liceo, dopo anni difficili". Per riuscirci orario più lungo e insegnamenti interdisciplinari
ALESSANDRIA - Fra le novità che presto porteranno il nostro capoluogo al centro dell'attenzione una riguarderà la sperimentazione introdotta al Liceo "Saluzzo-Plana", che vedrà la possibilità, a partire dal prossimo anno scolastico, di accedere a un percorso quadriennale invece del solito quinquennale, che pure resterà disponibile. 

A raccontare questa importanti innovazione è lo stesso dirigente scolastico del Liceo, Roberto Grenna, che spiega: "si è trattato di un'opportunità e abbiamo lavorato da subito per tentare di coglierla, pensando che da essa sarebbe potuto anche passare un rilancio del Classico, passato dalle storiche 4 sezioni di un tempo alle 2 attuali. L'idea è stata discussa in collegio docenti, dove ha ottenuto una grande maggioranza, confermata poi dal Consiglio d'Istituto, che ha approvato l'adesione alla sperimentazione quasi all'unanimità". 

Cosa comporterà in concreto questo cambiamento? 
"L'obiettivo - rassicura il dirigente scolastico - è quello di garantire il medesimo numero di ore del percorso tradizionale, e questo sarà possibile in parte prevedendo rientri al pomeriggio e in parte gestendo alcune ore in compresenza e studiando alcune materie in maniera comparata.
Ad esempio durante il primo anno ci saranno insegnamenti di grammatica comparata, che coinvolgeranno italiano, inglese, greco e latino. Si studieranno le origini delle diverse lingue, ma non saranno gli unici casi di interazioni: ci sarà spazio per lezioni che coinvolgeranno filosofia e inglese, e diversi casi di materie non linguistiche che verranno affrontare in inglese". 
Per poter fruire di questa prima sperimentazione serviranno almeno 15 iscritti, mentre il numero massimo della classe non potrà superare i 27-30 studenti. In provincia, nonostante diverse scuole si fossero candidate per sperimentazioni analoghe, solamente il liceo Saluzzo - Plana e il Liceo Sobrero di Casale Monferrato hanno ottenuto il via libera da parte del Ministero.

"Il bello inizia adesso - conclude Grenna - intanto è motivo di orgoglio aver visto il nostro piano approvato, perché dimostra che siamo stati in grado di elaborare una proposta credibile. Nonostante io venga da una formazione di tipo tecnico sono ben consapevole del grande valore che la formazione classica può ancora rappresentare, e speriamo di riuscire a rilanciarla anche grazie a questa importante sperimentazione". 
7/01/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Pattinaggio artistico Aurora
Pattinaggio artistico Aurora
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli a Castagnole Lanze per Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
Cristiano De André canta De André al Festival Contro 2018
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Salice Terme domenica 2 settembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Salice Terme domenica 2 settembre
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco
Incendio alle Capanne di Marcarolo: le operazioni dei Vigili del Fuoco