Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Mobilità e trasporti: due milioni in più di investimenti. "Per cosa?"

E' la nota di aggiornamento del Dup, il Documento Unico di Programmazione, a mettere in rilievo l'aumento delle risorse in investimento sui capitoli che riguardano la mobilità, passate da 1 milioni a 3 milioni di euro. Oneto (Pd): "per cosa sono?". I tecnici parlano di partecipazioni a bandi per le piste ciclabili e anche il progetto per il 2019 del "Movicentro", stazione di interscambio dei bus in parte in viale della Repubblica e in parte nell'area oggi di Metropark...
 ALESSANDRIA - “Due milioni di investimenti in più sul capitolo Mobilità e Trasporti: a cosa sono destinati?”. La domanda è stata posta dalla presidente della commissione Bilancio, Vittoria Oneto, e riguarda la nota di aggiornamento dell'amministrazione di Palazzo Rosso al Dup, il Documento unico di Programmazione per il triennio 2019-2021 che a breve arriverà al vaglio del Consiglio comunale.

“Si è passati da un milione in conto capitale (quindi per investimenti) a 3 milioni. Per fare cosa sono cresciute in modo così rilevante queste risorse?”. La risposta è arrivata dai tecnici del Comune: si tratta di due bandi sulla ciclabilità che sono partiti nel 2018 e che prevedono una contribuzione da parte di Palazzo Rosso. Entrambi dovrebbero partire nel 2019. “Si tratta dei 700 mila euro relativi al collegamento ciclabile Alessandria- Solero, dove il 60% viene messo dalla Regione Piemonte e il restante dai due Comuni. Alessandria mette un contributo di 230 mila euro” sono le parole di Barisione dell'ufficio che si occupa di queste partite. “Il secondo è sulla sicurezza delle piste ciclabili cittadine: 350 mila euro, dove il comune di Alessandria contribuisce per 200 mila”.

Altra strada aperta è quella che guarda nel 2019 alla realizzazione di un “Movicentro”, uno spazio di interscambio dei mezzi pubblici, tanto di quelli di collegamento provinciale che del trasporto locale (bus di Amag Mobilità). Sono messi a bilancio 500 mila euro che guardano da un lato alla realizzazione di un Hub cittadino, destinato ai bus del trasporto pubblico locale in viale della Repubblica e dall'altro ad un centro di interscambio per i trasporto provinciale e anche internazionale come il Flixbus nell'area oggi di Metropark, “con cui è aperto il dialogo”.

Una serie quindi di ragionamenti che passano ovviamente anche dalla “visione strategica” dell'amministrazione comunale in materia di smart mobility e di viabilità. Una “graduale” chiusura del centro, con la creazione di una vera Ztl, che dovrà essere regolamentata però da varchi e telecamere (per sanzionare e far rispettare i divieti). Come ha spiegato il vicesindaco Buzzi Langhi in commissione. “A che punto siamo?” viene chiesto dai banchi della minoranza, da Marica Barrera. “Perché sembra di stare ancora al punto di un anno e mezzo fa”. Ma per questo le procedure sono ancora tutte da avviare e si punta ad investimenti da privati, da project financing per implementare questi servizi di controllo agli accessi.
16/01/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Un'associazione per Simone Dispensa
Un'associazione per Simone Dispensa
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Sabbione presenta il Ventotto
Sabbione presenta il Ventotto
Incendio alla Merella
Incendio alla Merella
Pernigotti, Natale con il vescovo
Pernigotti, Natale con il vescovo
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"