Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Nuovi tagli: bolletta della spazzatura meno cara

Un 2% in meno di taglio medio anche per quest'anno sulla bolletta della spazzatura, la Tari. Che si somma ai tagli degli scorsi anni arrivando ad un "meno 10'% in tre anni". Sconti particolari anche per il mondo del commercio e una visione strategica di tutta la filiera: "solo ripartendo da una migliore qualità e meno rifiuti in discarica si potranno raggiungere risultati"
 ALESSANDRIA - Forse anche per questo anno alcune categorie di utenti (ancora da decidere nel dettaglio) potranno vedere qualche euro in meno sulla propria bolletta della spazzatura, la Tari. E' forse una delle poche imposte – tra le più alte rispetto a molte città limitrofe - ad aver subito in questi anni un taglio: “due anni fa una media del 3% in meno lineare, lo scorso anno una media del 3,5-4% in meno per alcune categoria e questo anno un nuovo taglio medio del 2-2,5%”. Che porta in totale, in tre anni, ad un ribasso della tassa rifiuti del 10%.

A fare una fotografia dell'attuale stato dell'arte è l'assessore al Bilancio di Alessandria, Giorgio Abonante, che rivendica un “progetto chiaro” per l'intera filiera rifiuti da parte di questa amministrazione. E che vede tra le novità del 2017, uno sconto rivolto al piccolo commercio che dona quello che non vende o che è prossimo alla scadenza, in virtù di una recente legge nazionale, “così che i benefici sulla tassa non siano solo per i grandi supermercati ma anche per le piccole attività commerciali della città”.

“Oggi sono stati scritti nero su bianco nel contratto di servizio con Amag Ambiente degli obiettivi, tra cui il ritorno nei prossimi mesi alla raccolta porta a porta per alcuni nuclei della Fraschetta” perché lo sguardo sul futuro è proprio quello di arrivare ad un miglioramento della raccolta differenziata. Punto di partenza da cui dipende anche un recupero qualitativamente migliore, meno rifiuti in discarica (quella di Solero potrà andare avanti ancora qualche anno, poi....) e conti a posto del Consorzio che li gestisce, Aral.

“Solo a quel punto si potrà davvero vedere un significativo taglio della bolletta dei rifiuti. E solo allora, con una stabilizzazione del sistema si potrà pensare a progetti pilota, come il microchip con sistemi di 'tariffa puntuale”. Per davvero.
7/02/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta