Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Outlet aperto a Pasqua? "Bloccheremo le strade di accesso"

La direzione del centro commerciale non intende recedere dalla decisione di tenere aperta la cittadella dello shopping anche nel giorno di Pasqua. Sindacati e lavoratori si preparano allo sciopero e a una manifestazione: "Quel giorno non devono incassare un euro"
NOVI LIGURE – Il centro fieristico di viale dei Campionissimi a Novi Ligure era pieno come in occasione di concerti e spettacoli teatrali, ma ad andare in scena, ieri sera, è stata la protesta dei lavoratori Outlet. Quasi 300 dipendenti del grande centro commerciale si sono incontrati per la seconda volta con i rappresentanti sindacali della Filcams-Cgil. Ai lavoratori, però, il segretario provinciale Fabio Favola non ha portato buone notizie: la McArthurGlen non intende recedere dalla decisione di tenere aperta la cittadella dello shopping anche nel giorno di Pasqua. «E allora sarà sciopero», ha risposto compatta l’assemblea dei dipendenti.

Da definire rimangono solamente modalità e data. C’è chi vorrebbe fare sciopero proprio la domenica di Pasqua, chi invece vorrebbe anticiparlo al sabato per coinvolgere anche il Retail Park (che a Pasqua rimarrà chiuso).
Nelle intenzioni degli organizzatori, però, non dovrà trattarsi solo di una astensione dal lavoro. «Bisogna colpire l’azienda nel portafoglio, impedire ai clienti di arrivare ai negozi. Quel giorno non devono incassare un euro».

Insieme allo sciopero, quindi, sindacati e lavoratori sono pronti a una manifestazione che dovrebbe svolgersi sulle strade di accesso all’Outlet. «Lo sciopero non è solo nostro – hanno detto i dipendenti – è dei nostri familiari, dei nostri compagni, dei nostri figli. Di tutte quelle persone con cui vorremmo passare i giorni di festa. Che vengano anche loro a manifestare con noi». Un concetto già sottolineato dal capogruppo del Pd in consiglio comunale Daniele Gualco («Una giusta battaglia sindacale che vede coinvolti anche i nostri amici e i nostri familiari») e ribadito ieri dalla consigliera Sonia Biglieri, intervenuta all’assemblea per portare la solidarietà dei democratici.

Durante la riunione al centro fieristico sono stati anche presentati i portavoce dei dipendenti [nella foto con Favola al centro]. Individuarli è stato un primo passo, e non semplice: nonostante il numero di lavoratori l’Outlet non è una grande azienda. Il centro commerciale infatti è composto da più di 200 negozi, piccole società con 6-10 impiegati ciascuna, legate a McArthurGlen da contratti di affitto.
«Da stasera comincia un percorso che ci vede tutti coinvolti – ha detto Fabio Favola ai lavoratori – Tutte le sigle sindacali saranno al vostro fianco. È una battaglia che possiamo e che dobbiamo vincere».
14/03/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Gli obiettivi della Cisl Al-Asti al Congresso nazionale a Roma
Gli obiettivi della Cisl Al-Asti al Congresso nazionale a Roma
All about that bass
All about that bass
Vialli e Mauro Golf Cup
Vialli e Mauro Golf Cup
Pozzolo, 101 anni per Antonietta
Pozzolo, 101 anni per Antonietta
Matrimonio in tandem
Matrimonio in tandem
Bagno di folla per Mario Biondi
Bagno di folla per Mario Biondi
Il torneo delle scuole
Il torneo delle scuole