Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Palazzo Rosso: si liberano risorse per investimenti, ma si taglia sulla spesa viva?

La nuova legge di Bilancio varata dal Governo centrale sembra incidere sul bilancio di Previsione 2019-2021 di Palazzo Rosso. L'utilizzo dell'avanzo di amministrazione libera risorse per investimenti, ma in parte corrente c' il taglio del fondo compensativo Imu/Tasi per una somma di oltre 2 milioni di euro. Crollo delle entrate anche per oneri di urbanizzazione. Restano ancora aperte alcune partite con le partecipate comunali. Abonante (PD): meno risorse. Come si far a compensare?
 ALESSANDRIA - Le buone notizie arrivate negli ultimi tempi da Roma come la possibilità di utilizzare le risorse dell'avanzo di amministrazione dei Comuni vengono però bilanciate “negativamente” da alcuni tagli. Come quello operato sul fondo compensativo Imu/Tasi che arriva dal Governo. E che sul nuovo bilancio di previsione 2019-2021 di Palazzo Rosso – presentato in una prima infarinatura in commissione consiliare dall'assessore Cinzia Lumiera e dal ragioniere capo Antonello Paolo Zaccone – pesa per oltre 2 milioni di euro, pari al 60% in meno rispetto allo scorso anno.

Non un fattore da poco, ma anzi di preoccupazione dopo l'enfasi iniziale per quanto fatto dal Governo sul liberare risorse per gli investimenti: è il consigliere di minoranza PD Giorgio Abonante a commentare la “coperta troppo corta” che ha portato il Governo a “dare” da un lato e a “togliere” dall'altro. Il punto è che il taglio va ad incidere sulla “spesa viva”. “Come riusciremo a sostenere questo minor gettito? Si riusciranno a recuperare altrove risorse per coprire la spesa corrente? Come si farà, lo sappiamo?”. Per questo si dovranno apportare in realtà delle modifiche per uniformarsi alla nuova Legge di Bilancio prima di portare il documento definitivo in Consiglio comunale. Come ha spiegato l'assessore Lumiera.

Scende la spesa corrente, mentre resta lo “zoccolo duro” del recupero dell'evasione fiscale “che è ancora un punto di debolezza” come spiegato dal ragioniere capo. Tra le note positive ci sono 20 milioni circa di crediti riconosciuti dall'Osl, Organismo straordinario di liquidazione, sul 2019 che “coprono” il fondo rischi e anche la rinegoziazione dei mutui fatta nel 2018 si è chiusa positivamente.

Resta in negativo – al momento – la cassa: “non perché stiamo spendendo di più, ma perché stiamo pagando le società partecipate". Questa è infatti una delle partite ancora aperte che segna anche il nuovo bilancio. Amag Ambiente e Amag Mobilità a cui stiamo anticipando le quote di competenza verso l'Agenzia regionale per la mobilità. E poi ci sono ancora gli ultimi debiti post Osl da chiudere nel 2019: come il Consorzio dei rifiuti e la Farma Factoring. Su questo e sul prossimo anno peserà anche la causa della fallita Atm: “dagli iniziali 26 milioni richiesti, alla fine sono circa 4 da suddividere in due anni”. E non si può nemmeno più fare troppo affidamento sulla voce a bilancio derivante dagli oneri di urbanizzazione che sono “drasticamente calati”, portando a non poter più fare affidamento su quelle entrate per “politiche di investimento”.

Un secondo step con il bilancio di previsione pluriennale per l'amministrazione di Cuttica di Revigliasco che avrà bisogno ancora di “taglia e cuci” e che comunque deve fare i conti con il parere dei Revisori dei Conti (non ancora arrivato) e con le valutazioni che di pari passo arrivano dalla Corte dei Conti. “Sulle quali vorremmo massima trasparenza” è la richiesta che arriva dal Partito Democratico.
9/01/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta