Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Polizia Municipale: scongiurato lo sciopero. Si apre tavolo permanente per "trovare soluzioni"

N i sindacati n l'amministrazione comunale si "irrigidita sulle proprie posizioni" nonostante la bocciatura da parte dei lavoratori della Polizia Municipale alla proposta avanzata dall'assessore Formaiano. Sciopero scongiurato, resta lo stato di agitazione e si deciso per l'apertura di un tavolo permanente per arrivare a trovare soluzioni " a diverse problematiche, non solo quella dei turni di notte". Una fase di trattativa insomma...
 ALESSANDRIA - Un confronto di due ore, accese, ma dove “nessuna delle due parti si è però irrigidita sulle proprie posizioni” sono state le parole di commento dell'assessore Monica Formaiano al termine dell'incontro tra amministrazione comunale e sindacati (Cgil, Cisl, Uil, Csa, Sulpm) per le problematiche sollevate dalla Polizia Municipale.

Resta quindi lo stato di agitazione, ma lo sciopero è stato scongiurato. La proposta della giunta Cuttica è stata bocciata dall'assemblea dei lavoratori, ma come aveva già confermato Luca Righini della Uil, “per il fatto che serve un'apertura del dialogo per arrivare a soluzioni che non riguardano solo la problematica del turno di notte, ma anche la necessità di rivedere gli istituti contrattuali, molti scaduti, altri datati che non sono più in linea con le esigenze di quando erano stati fatti. Oggi manca personale, l'organico ha un'età media molto alta...insomma è tutta la gestione interna del Comando che va ritrattata”. La proposta che era stata avanzata dall'amministrazione è stata “rimandata al mittente” se così si può dire perché “non era risolutiva” come hanno sostenuto i sindacati.

Ed è proprio una fase di “trattativa” quella che si è aperta ieri: un tavolo permanente con incontri cadenzati e calendarizzati con periodicità per trovare le soluzioni a tutte le problematiche. “Si siamo dati delle scadenze – ha aggiunto Righini – e delle prospettive per arrivare a risolvere i problemi. Lo sciopero era l'ultimo strumento, quello da utilizzare se si fosse alzato un muro”. Ma così non è stato, anzi. “E' l'inizio di un percorso condiviso che auspico porti a rimettere in discussione tutte quelle criticità che sono datate nel tempo” sono state le parole dell'assessore. Un percorso che deve portare “ a lavorare meglio il personale dei vigili, ma che allo stesso tempo mantiene garanzie di sicurezza per la città”.

Il prossimo incontro è fissato per il 28 febbraio.
20/02/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà