Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Rilanciare il centro? Dopo 850 anni la città ancora si chiede quale sia la propria vocazione

Dal palco del Teatro Comunale il primo Cittadino ha ribadito di voler puntare forte sul complesso dell'ex Ospedale Militare, considerandolo strategico, insieme a una maggiore sinergia con l'Università. Bocciato il parcheggio sotterraneo in piazza Garibaldi. Un po' al margine la Cittadella
ALESSANDRIA - Durante l'incontro organizzato dal quotidiano il Piccolo al Teatro Comunale mercoledì sera si è dato ampio spazio a diverse riflessioni sulla situazione del centro cittadino, fra problematiche e necessità di rilancio, o, meglio, di una vera e propria rigenerazione urbana. 

Durante gli interventi hanno preso la parola il sociologo Guido Borelli, l'architetto Andrea Desimone, i presidenti di Ascom Vittorio Ferrari e di Confesercenti Manuela Ulandi, il viceministro all'Economia Enrico Morando e una delle anime storiche della federazione degli agenti immobiliari Franco Repetto. Molti anche gli interventi espressi dal pubblico, accorso numeroso presso la sala Ferrero e composto sia da amministratori, che da commercianti, addetti ai lavori, cittadini e studenti. 

Il filo conduttore dei diversi interventi, che hanno spaziato dall'illustrazione di modelli virtuosi, come i casi di Mantova o Venezia (costruiti in un paio di lustri almeno, capaci di costruire percorsi di rete fra le diverse realtà culturali cittadine), passando per riflessioni sulle mutazioni storiche del centro e il confronto fra piccoli commercianti in crisi e grande distribuzione sempre più arrembante (insieme con le tematiche legate alla concorrenza al commercio tradizionale costituita da internet) è stato quello della mancanza di una vocazione univoca e chiara per Alessandria, senza l'individuazione della quale è difficile pensare a strategie capaci di valorizzarne i punti di forza, con l'obiettivo comune di lavorare sull'attrattività della città anche per un pubblico più ampio rispetto all'attuale cittadinanza. In tal senso si è fatto riferimento alla possibilità di offrire incentivi legati all'utilizzo gratuito di internet super veloce per le realtà economiche che volessero insediarsi, magari sostituendo le vecchie botteghe ormai abbandonate, e l'opportunità che potrebbe rappresentare il potenziamento della linea ferroviaria con Milano. 

Diversi i punti toccati dal sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco durante il proprio intervento, non sempre apprezzati dalla platea.

Fra i progetti lanciati dal Primo Cittadino l'idea di un osservatorio da promuovere con l'Università Avogadro che, a partire da quest'anno, possa raccogliere dati sulla condizione socio-economica alessandrina, così da fornire elementi utili a compiere scelte strategiche, e il piano d'investimenti per rilanciare l'ex ospedale Militare e la chiesa di San Francesco, ricavando dall'area anche un dormitorio per studenti, che verrebbero così a rappresentare un naturale elemento di animazione e partecipazione al centro.
 

Di fatto accontanato il progetto di un parcheggio sotterraneo in piazza Garibaldi, poiché considerato inadeguato per il tipo di investimento che richiederebbe, "anche alla luce del fatto che consentirebbe di avere meno posti di quelli attualmente disponibili con il parcheggio di superficie".

Fra le affermazioni che hanno scaldato il pubblico quella riferita alla Cittadella, considerata sì un elemento di pregio da valorizzare, ma sul quale l'interesse sarebbe limitato dalla non proprietà diretta del bene da parte del Comune (come è invece per l'ex chiesa di San Francesco) e dalla collocazione della stessa, "fuori dal centro" come ricordato dal Primo Cittadino, al quale non sono mancate repliche dal pubblico, evidentemente da chi considera invece la fortezza "un formidabile volano proprio per rilanciare il centro cittadino". 

Certo è che se, nell'anno dell'850esimo compleanno della città, ci si trova ad interrogarsi su quale possa essere la vocazione del nostro capoluogo, qualcosa finora è andato storto. 
2/02/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile