Alessandria

La forza della musica per aiutare l'integrazione

La musica veicolo di dialogo, per andare oltre la solitudine: il progetto organizzato dall'associazione Cambalache, insieme al Conservatorio di Alessandria
ALESSANDRIA - La musica come veicolo di dialogo e condivisione, capace di parlare una lingua universale e condurre fuori dalla solitudine, aprire spazi di confronto e dimensioni di accoglienza.

È ormai entrato nel vivo il percorso musicale di riabilitazione psicosociale promosso da Cambalache nel contesto del progetto Skill Me UP!, rivolto a rifugiati e richiedenti asilo con vulnerabilità psicologica e realizzato in collaborazione con il Conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria.

Il laboratorio, a cadenza settimanale, è condotto da tre studenti del Conservatorio e coinvolge una quindicina di ragazzi. Durante gli incontri è prevista l'acquisizione di conoscenze specifiche su armonia, melodia e ritmo senza però tralasciare la possibilità di armonizzare pensieri ed emozioni. Un lavoro di gruppo, in grado di scatenare vibrazioni positive e smuovere il dialogo tra persone di culture e provenienze diverse.

13/03/2019
Redazione - redazione@alessandrianews.it