Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

"Muoversi senza barriere": il Cissaca punta su sport e integrazione, insieme a tante realtà del territorio

Il 10 dicembre si terrà un incontro al Punto D del Cristo per presentare i primi progetti sul territorio: l'obiettivo del Cissaca è fare rete per offrire numerose occasioni alle persone con disabilità sia motoria che intellettiva per fare sport e accedere ad attività inclusive, puntando sulla forza del team e del gioco di squadra
ALESSANDRIA - "Fra pochi giorni si terrà la Giornata Mondiale delle Persone con Disabilità e per il Cissaca è fondamentale sostenere i progetti di vita di tutti, aumentando l'autonomia, l'autostima e le possibilità d'integrazione".

Con questo intento il presidente del Cissaca, insieme al cda del Consorzio, ha deciso di inserire l'inclusione sociale fra le priorità dei progetti dell'ente, a partire da quello di garantire la possibilità di "muoversi senza barrere", puntando sullo sport come generatore di effetti virtuosi.

Da questo intento sta prendendo forma un'ampia serie di iniziative, che vede il coinvolgimento di diverse realtà del territorio "e altre ancora speriamo si possano aggiungere" - come sottolinea Gianni Ivaldi, presidente del Cissaca.

"Il 10 dicembre presso il punto D del quartiere Cristo ci sarà un primo convegno e momento d'incontro per illustrare i progetti: puntiamo sulla forza del gruppo e sul gioco di squadra, perché l'incontro fra differenti abilità è sempre un arricchimento per tutti. In questo percorso saranno coinvolti anche il Coni, le scuole alessandria e tutte le istituzioni. Pensiamo inoltre a incontri di auto-mutuo-aiuto per far incontrare persone con difficoltà simili - insieme allo loro famiglie - per condividere esperienze e soluzioni trovate ai problemi di tutti i giorni". 

A dare il proprio sostegno all'iniziativa, offrendo attività per gli utenti del Cissaca e non solo, ci sarà il Cuspo universitario, come spiegato da Alessio Giacomini, segretario generale: "aderiamo molto volentieri con un progetto dedicato allo sport per l’inclusione, con l'obiettivo di coinvolgere ragazzi con diverse disabilità: la nostra offerta partirà dal rugby e poi si estenderà anche alla scherma. Stiamo formando istruttori proprio per lavorare con le nostre squadre in maniera inclusiva". 

Oltre al Csva, che sosterrà il progetto nel suo complesso, fra i partner del Cissaca c'è anche la Virtus Alessandria Pallavolo, che, come racconta Fabrizio Priano - punterà sul sitting volley, disciplina che permette a giocatori con diverse abilità di giocare insieme, mescolando nelle squadre atleti normodotati con chi ha alcune difficoltà. L'obiettivo nel corso di paio d'anni, è arrivare ad allestire una rappresentativa capace di competere sul piano agonistico in questa disciplina". 

Chi invece amasse la montagna e, nonostante una disabilità, volesse provare l'esperienza dello sci, potrà contare sul supporto dello Sci Club Frecce Bianche Alessandria che proporrà attività sulla neve nel comprensorio di Sestriere, mettendo a disposizione il proprio pulmino per il trasporto delle persone interessate e un accordo con una scuola di sci appositamente attrezzata con strumentazioni per insegnare a sciare anche a persone con disabilità. 

Le camminate in compagnia sono invece il fulcro delle attività legate al Nordic Walking, disciplina capace di coniugare scoperta del territorio e salute, particolarmente adatta anche per persone con problemi specifici come il diabete. Persone con disabilità potrebbero diventare nel tempo istruttori della disciplina, percorso già in fase di sperimentazione, che consente di svolgere attività professionale al fianco di persone normodotate. 

Nel progetto del Cissaca trovano spazio anche il “teatro nello spazio”, attività con diversi anni di storia alle spalle grazie al progetto di animazione teatrale e danzamovimento terapia a cura di Peter Larsen, rivolta in particolare a chi ha difficoltà psicologiche e non solo fisiche, e il progetto dedicato a persone con disagio sociale organizzato dall'Alessandria Sailing Team, come raccontato da Matteo Gatto: "siamo in grado di accompagnare 4-5 ragazzi in un percoro in barca a vela, da svolgere in completa sicurezza, che coinvolge i partecipanti in un vero e proprio equipaggio, puntando sull'interazione e lo spirito di gruppo". 

A chiudere la carrellata di queste prime realtà che hanno aderito al progetto e vero e proprio fiore all'occhiello del Cissaca è stato presentato il team dei "Cissaca Bulls", squadra di basket che ha già vinto diversi premi e con aluni componenti che saranno presto impegnati ai mondiali di Abu Dhabi. Marco Petrozzi, l'allenatore della squadra (e della compagine azzurra che volerà negli Emirati Arabi), sottolinea: "si tratta di un modo perfetto di integrare i ragazzi perché le squadre sono composte da alcuni giocatori con disabilità e altri normodotati, tutti coinvolti allo stesso modo e protagonisti per collaborare e raggiungere un risultato comune".
30/11/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, la difesa di Muliere
Pernigotti, la difesa di Muliere
"Orde di locuste"
"Orde di locuste"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Cantina produttori del Gavi
Cantina produttori del Gavi
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Una lotta che non si ferma
Una lotta che non si ferma