Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Accusata di aver danneggiato la porta della sala d'aspetto in stazione, assolta

Aveva infranto la vetrina della porta della sala d'attesa alla stazione di Novi. Dopo quattro anni viene assolta per non aver commesso il fatto. Secondo la difesa mancavano le prove
CRONACA – Era chiamata a rispondere del reato di danneggiamento una giovane di Serravalle Scrivia, Gaia R, oggi 23enne. Il 7 gennaio del 2015, quando di anni ne aveva appena compiuti 18, ruppe (non si sa se in uno scatto d'ira o per un incidente) il vetro della porta della sala d'attesa della stazione di Novi. “Sono stata io” avrebbe ammesso candidamente. Ma quelle parole, pronunciate all'epoca, non comparirebbero negli atti. E quindi, a distanza di quattro anni – ossia quando si è celebrato ieri l'ultima udienza del processo che l'ha vista imputata – mancava la prova certa, come ha rilevato l'avvocato di difesa Manuela Moretto.
Il giudice, una volta analizzati gli atti, non ha potuto fare altro che assolvere la giovane per non aver commesso il fatto.
16/04/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà