Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Movicentro, "tariffe meno care per commercianti e clienti"

Tariffe meno care al Movimentro di Novi Ligure. A chiederlo sono i commercianti, che hanno scritto al sindaco ipotizzando sconti al sabato e abbonamenti agevolati per chi lavora in centro storico
NOVI LIGURE – Tariffe meno care al Movimentro, il parcheggio sotterraneo di piazza della stazione. A chiederlo sono i commercianti riuniti nel consorzio “Cuore di Novi”, che hanno scritto al sindaco Rocchino Muliere ipotizzando sconti al sabato e abbonamenti agevolati per chi lavora in centro storico.

Secondo i rappresentanti del consorzio, quando si parla di parcheggi «l’ansia più evidenziata dai clienti è quella di prendere una multa se si arriva oltre al termine pagato». Questo – scrivono il presidente del Cuore di Novi Fabrizio Stasi e la sua vice Lucia Ferrando – indurrebbe i clienti ad affrettare la permanenza in centro e di conseguenza a fare meno acquisti. Per evitare il problema – che peraltro si presenta solo nei parcheggi di superficie, visto che al Movicentro il pagamento avviene all’uscita – il consorzio chiede di modificare le tariffe del posteggio sotterraneo.

In pratica, i commercianti chiedono che al sabato – il giorno della settimana più favorevole per gli affari – il sia possibile lasciare l’auto al Movicentro senza limiti di tempo e gratuitamente, o al limite con il versamento simbolico di 1 euro. «L’obiettivo è far sentire il cliente un ospite gradito e invitarlo a rimanere in città senza l’ansia del parchimetro», dicono. Il Cuore di Novi propone di partire con una sperimentazione di 6 o 12 mesi, per poi analizzarne gli effetti.

La seconda proposta finita sul tavolo del sindaco Muliere riguarda invece i titolari e i dipendenti delle attività commerciali del centro storico. Per gli “addetti ai lavori”, Stasi e Ferrando vorrebbero abbonamenti agevolati al parcheggio del Movicentro: 100 euro all’anno (oggi la tariffa più bassa, quella per i pendolari, è di 450 euro all’anno). «Nel parking sotterraneo ci sono molti stalli non utilizzati e ragionevolmente il gestore della struttura [il consorzio Cit di Novi; ndr] vedrebbe aumentare i propri introiti. Inoltre sarebbe un segnale di attenzione per chi lavora in centro». Anche in questo caso, il Cuore di Novi chiede di partire con una sperimentazione della durata di un anno.

Attualmente, al Movicentro i primi venti minuti di sosta sono gratuiti. Successivamente si pagano 50 centesimi ogni venti minuti. Trascorsi i primi sessanta minuti, la tariffa diventa di 1,50 euro all’ora. L’abbonamento annuale ordinario è di 900 euro, che si riducono della metà per i pendolari.
23/06/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!
Verso la focaccia dei record
Verso la focaccia dei record
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno