Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Quattro notti in meno non bastano, prosegue lo stato di agitazione della polizia municipale

Stato di agitazione proclamato dagli agenti di polizia locale di Alessandria per denunciare carenza di personale e carichi di lavoro pesanti. Il Comune ha proposto di ridurre il numero dei turni notturni. Proposta rifiutata dai sindacati: “quattro notti in meno a settimana non risolvono il problema”
ALESSANDRIA – I rappresentanti sindacali della polizia locale di Alessandria rimandano al mittente la proposta avanzata davanti al Prefetto dal Comune: ridurre, a partire dal mese di aprile, il numero dei turni di notte degli agenti in servizio. Prosegue dunque lo stato di agitazione proclamato dagli agenti della municipale che ieri, mercoledì, hanno incontrato il Prefetto per discutere di carichi di lavoro e di sicurezza, sia del personale, sia dei cittadini. Le ragioni che hanno portato alla proclamazione dello stato di agitazione sono l’ormai cronica carenza di personale e i conseguenti carichi di lavoro sul personale in forza.
All'incontro era inviata, oltre ai rappresentanti dei lavoratori, anche l'amministrazione, nella veste di datore di lavoro. “In Prefettura si è presentato però il segretario comunale e non un rappresentante dell'amministrazione”, rileva Luca Righini di Uil.
Sul tavolo della discussione è arrivata la proposta di ridurre il numero dei turni notturni a quattro. “Una proposta che riteniamo inadeguata e insufficiente”, rispondono i sindacati. Il nodo della questione non è tanto il numero dei turni notturni, piuttosto la carenza cronica di personale.
Il corpo di polizia è da tempo sotto organico di decine di unità. “A rischio c'è la sicurezza sia per il lavoratore che per i cittadini”, fa presente Righini. A breve ci saranno inoltre dei pensionamenti e il piano di assunzioni è considerato insufficiente.
I sindacati hanno tuttavia ottenuto l'apertura in prefettura di un tavolo di discussione permanente, che sarà attivato già dalla prossima settimana. “Il Prefetto ha inoltre richiesto che agli incontri sia presente il Sindaco o un suo delegato”, aggiunge il rappresentante sindacale.
7/02/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà