Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Investì 15enne in corso Marenco, individuato grazie alle telecamere

Il sindaco Muliere ha annunciato un aumento delle telecamere di sorveglianza a Novi Ligure: nuovi occhi elettronici saranno installati in molti punti della città. Si parte da G3 e Lodolino
NOVI LIGURE – È stato individuato l’uomo che il 21 dicembre scorso ha investito una ragazzina di 15 anni in corso Marenco a Novi Ligure senza fermarsi a prestare soccorso. La notizia è stata data ieri dal sindaco Rocchino Muliere, a margine della tradizionale conferenza stampa di fine anno. Il conducente, un uomo di mezza età residente nel novese, si è presentato spontaneamente alla polizia municipale, ma la sua auto era già finita nel mirino degli agenti del comandante Armando Caruso grazie ai varchi elettronici posizionati agli ingressi della città in grado di leggere le targhe dei veicoli in transito. Per il responsabile si profila una denuncia a piede libero per omissione di soccorso a cui potrebbe aggiungersi anche quella per lesioni personali.

La ragazzina, in compagnia di una coetanea rimasta illesa, stava attraversando corso Marenco all’altezza della pista da pattinaggio: una prima auto si è fermata per farle passare mentre la seconda, che procedeva sulla corsia parallela, ha urtato la giovane facendola cadere a terra. La quindicenne ferita, ricoverata prima al San Giacomo e poi all’ospedale di Alessandria, è stata da poco dimessa.

Sul fronte della videosorveglianza, Muliere ha fatto sapere che nei quartieri G3 e Lodolino saranno installate tre telecamere di ultima generazione, che permetteranno alla polizia municipale e ai carabinieri di monitorare costantemente la situazione. Gli occhi elettronici, con una spesa di 30 mila euro, saranno collocati nell’area giochi e nella zona antistante le attività commerciali del G3, mentre al Lodolino nei Giardini della pace. Inoltre, ai cinque varchi elettronici già in funzione (via Mazzini, via Ovada, via Pietro Isola, via Manzoni e via Raggio), se ne aggiungerà un altro nel corso del 2019.

Altre telecamere saranno piazzate grazie a bando nazionale a cui il Comune di Novi ha partecipato con un progetto da 105 mila euro, che sarà finanziato per metà dallo Stato. L’ampliamento della videosorveglianza riguarderà piazza Gobetti, piazzale Vittime delle Foibe (area antistante la piscina comunale), piazza Sant’Andrea e corso Piave, Porta della Valle (area tra corso Piave e via Cavanna), piazza Pernigotti, piazza XX Settembre, piazza della Repubblica, quartiere G3, via Caduti di Nassiriya, viale Pinan Cichero, viale Saffi.

Nel bando, Novi si è collocata al 66esimo posto a livello nazionale. Per erogare i fondi, il ministero dell’Interno ha tenuto conto di diversi fattori, tra cui l’incidenza della criminalità (il rapporto tra numero di abitanti e reati denunciati) che per Novi risulta «elevatissima». Il bando del ministero mette a disposizione complessivamente 37 milioni di euro nel triennio 2017-2019; 2.426 i Comuni che hanno partecipato, 428 quelli il cui progetto sarà finanziato. In provincia di Alessandria, finanziati tra gli altri i progetti di Arquata Scrivia (66.500 euro l’importo complessivo), Tassarolo (35 mila euro) e Molare (38.500 euro). Bocciati invece i progetti di Vignole Borbera, Grondona, Borghetto Borbera e Pozzolo Formigaro, tutti Comuni considerati con incidenza della criminalità «elevata» o «molto elevata».
28/12/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile