Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Crepet e Valle, dall’amore sul web a quello per l’ambiente

Nuovi appuntamenti con il Festival delle Conoscenze a Novi Ligure: domani, sabato 15 ottobre, sarà la volta dello psichiatra Paolo Crepet, che presenterà il suo libro “Baciami senza rete: buone ragioni per sottrarsi alla seduzione digitale” e del filosofo Luciano Valle, che parlerà di “Papa Francesco e l’ambiente: percorsi sulla teologia della Creazione dai Padri della Chiesa alla Laudato sì”
NOVI LIGURE – Nuovi appuntamenti con il Festival delle Conoscenze a Novi Ligure. Domani, sabato 15 ottobre, ci attendono due ospiti d’eccezione. Alle 16.45, presso il salone di rappresentanza del municipio (Palazzo Pallavicini, via Giacometti), il filosofo e teologo Luciano Valle parlerà di “Papa Francesco e l’ambiente: percorsi sulla teologia della Creazione dai Padri della Chiesa alla Laudato sì”. La discussione prenderà il via proprio dal libro “Papa Francesco e l’ambiente”, scritto da Valle per Ibis Editore. Il libro, in modo particolare, si sofferma sul ruolo della Chiesa dal Novecento in poi e prende in esame due papi: Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, che sono stati i primi a parlare dei valori legati all’ambiente. Tuttavia è solo con l’enciclica “Laudato Sì” emanata da papa Bergoglio che la Chiesa Cattolica per la prima volta si occupa ufficialmente del tema.

Alle 18.15, sempre nel salone di rappresentanza del municipio, Paolo Crepet – psichiatra, sociologo e scrittore – discuterà di “Baciami senza rete: dalla rete del web ad un futuro senza rete, che fare con i figli?”. Anche in questo caso l’incontro prenderà le mosse da un libro – “Baciami senza rete”, di Crepet, uscito per la Mondadori Editore.

“Questo libro nasce da una scritta vista su un muro di Roma: ‘Spegnete Facebook e baciatevi’ – ha spiegato lo stesso Crepet – “Fantastica sintesi di un pensiero non conformista, una sfida all’arrancare quotidiano di milioni di formiche, tra casa e ufficio, tra palestra e centri commerciali, obbligate a connettersi e a essere connesse senza requie. Una protesta probabilmente vana, sommersa dalla forzata consapevolezza di poter comunicare solo attraverso la lettura di uno schermo”.

Un’analisi appassionata quella di Crepet, ma libera da pregiudizi sul mondo digitale e interconnesso in cui oggi tutti viviamo, e dal quale le giovani generazioni sembrano letteralmente rapite. Quasi che solo attraverso l’uso delle nuove tecnologie e dei social network sentissero di poter interagire, informarsi, far parte di una comunità, in una parola esserci. Ma come sarà, da adulto, un bambino che ha comunicato sempre e soltanto attraverso uno smartphone? Che ne sarà della sua abilità nell’utilizzare e sviluppare il proprio apparato sensoriale? Quali cambiamenti interverranno nel suo modo di vivere i sentimenti e le relazioni sociali, nella sua capacità empatica?
Rispondendo a questi cruciali e sempre più stringenti interrogativi che assillano in particolare genitori, insegnanti e educatori dei cosiddetti ‘nativi digitali’, Crepet evita i toni apocalittici e la fin troppo facile demonizzazione del lato oscuro presente in ogni forma di progresso, perché “questo libro non è un atto di accusa, non è contro qualcosa. Il mio scopo fondamentale è cercare di continuare a discutere sulle conseguenze, volute o indesiderate, del grande cambiamento che le nuove tecnologie digitali stanno imprimendo alla nostra quotidianità. È il tentativo di sottolineare contraddizioni ed effetti collaterali di un nuovo mondo che si presenta non solo come l’ultima e più stupefacente rivoluzione industriale – quella digitale – ma, soprattutto, come una strabiliante e inattesa mutazione antropologica”.
14/10/2016
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta