Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Grondona

Grondona si fa 'Bio'

La piazza del paese ospitera' aziende, associazioni e persone operanti nel settore biologico, per una grande festa nata per promuovere i produttori locali, mantenere vive le tradizioni e valorizzare il territorio
GRONDONA - Da sempre la piazza è l’anima di un paese. L’agorà, come si definiva una volta, è il luogo dello scambio e dell’incontro, della stretta di mano e del divertimento, piccoli atti concreti che uniscono le persone in momenti di condivisione e di cultura. È con questo intento che domani, domenica 23 giugno, la piazza del paese di Grondona si vestirà a festa per accogliere le aziende, le associazioni e le persone che operano nel settore del biologico, della biodinamica e dell’artigianato sul territorio piemontese, e ospiterà l’evento Grondona Bio, mercatino dei prodotti naturali e dell’artigianato creativo.

Una grande festa per il Solstizio d’Estate mirata a promuovere i produttori locali, a mantenere vive le antiche tradizioni e a valorizzare il territorio che viviamo restituendogli l’autosufficienza che ha avuto in un tempo remoto e di cui spesso si è perso il ricordo.
Grondona Bio offre un’opportunità unica per acquistare prodotti naturali e oggettistica di qualità, per degustare, oltre ai vini biologici e biodinamici della zona, un pranzo all’insegna del naturale, amorevolmente cucinato dagli abitanti di Grondona con cibi biologici e locali.

Parteciperanno le aziende biologiche e biodinamiche piemontesi, i coltivatori dei piccoli orti di Grondona, i produttori di pane artigianale, i consorzi agrari, i produttori melliferi, gli artigiani e molto altro ancora…
Durante la mattinata, la parola sarà data agli ospiti dell’evento che del biologico ne hanno fatto un’esperienza di vita, i quali si occuperanno di illustrare, raccontare ed educare all’urgenza e alla responsabilità di prenderci cura della casa in cui viviamo, la nostra Terra, così come della salute del corpo che abitiamo e che quotidianamente nutriamo.

L’iniziativa nasce dai soci dell’associazione culturale Chakaruna, residenti a Grondona e affascinati dalla bellezza della valle Spinti, che, con la collaborazione del Comune, la Proloco, il Circolo del Ponte Vecchio di Grondona, la Regione e Agribiopiemonte, desiderano offrire un’alternativa concreta ai modelli di produzione, distribuzione e consumo dominanti, proponendo un modo diverso di vivere, che sostenga, oltre al benessere delle persone, la tutela dell’ambiente e del territorio, una vita capace di valorizzare le relazioni umane e i momenti conviviali.
22/06/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, il no dei dipendenti
Pernigotti, il no dei dipendenti
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Taryn Donath Quartet apre la stagione del Macall? di Castelceriolo
Il rito della bandiera
Il rito della bandiera
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Vegni sarà il nostro futuro
Vegni sarà il nostro futuro
Ponte Morandi, tir sequestrati
Ponte Morandi, tir sequestrati