Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Libri

Tracce di Vita

“Nooo! Ancora questa canzone che mi tortura. Non ne posso più!” “Lasciala, lasciala! Fammela sentire fino alla fine.”
“Le tracce che vi sono rimaste addosso, sono quelle che vi ha lasciato una o più canzoni in particolare, tracce profonde dolorose, tristi o solo nostalgiche ma talvolta anche felici, spensierate e comunque nel bene o nel male son tracce di vita, segni che vi rimarranno, si rimargineranno anche se dolorosi ma una sottile, lieve e quasi invisibile cicatrice vi rimarrà, quando partirà la prima nota di quella canzone. Allora a quel punto tornerete a fare i conti con voi stessi, con cosa vi ha trasmesso, con cosa vi ha lasciato, dove eravate e forse fondamentale con chi eravate, chi amavate in quel momento, chi odiavate o chi vi aveva lasciato semmai foste stati con qualcuno.”

L’idea, di unire più amici o chiunque altro sconosciuto appassionato di musica e col piacere di scrivere è venuta a Bruno Barbonaglia, giovane scrittore vercellese con all’attivo due libri pubblicati ("Inseguendo una nuvola" nel 2007 e "Capite cosa stiamo gridando?" nel 2010 editi da Ennepilibri), amante del britpop, della musica suonata in generale e di Nick Hornby.
Questo libro, infatti, potrà farvi venire in mente “31 songs” - dove l’autore inglese parla del significato emotivo di brani che lo hanno segnato - ma qui l’esperimento è più ampio e disparato poiché chiunque può contribuire col proprio punto di vista facendo si che due brani possano dare e ricordare fatti diametralmente opposti. Tanti punti di vista, tante lacrime, tante risa e tanti episodi uno diverso dall’altro.

Non abbiate paura, dunque, e raccontate la vostra canzone. Non devono essere delle epopee, basta una pagina di word, fatevi trasportare dalle parole, dai suoni e da quello che il cervello ma soprattutto il cuore vi suggerisce di scrivere, di riportare su carta - o più precisamente su file - ciò che pensavate dissolto e dimenticato e che invece le note di quella canzone vanno a toccare e riportano in auge.

A partire da aprile gli scritti che vengono inviati a Bruno Barbonaglia vengono pubblicati sia su Paper Street, su Arts Club (la sezione musicale di Paper Street ) che su Indiescutibile.it altro partner di questa piacevole avventura.

Provateci, starete meglio.

Se anche tu hai piacere di partecipare, è possibile contattare Bruno Barbonaglia a questo link, sul quale andranno pubblicati i vari brani.
Se preferite potete contattarlo al'indirizzo e-mail: bruno.barbonaglia@hotmail.it


 
16/09/2011
Nicholas David Altea - staff@paperstreet.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Maurizio Vandelli in concerto al Festival Contro 2018
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Cristiano De Andr? apre il Festival contro 2018 a Castagnole Lanze
Fai, Novi è delegazione
Fai, Novi è delegazione
Manifestazione Iperdì
Manifestazione Iperdì
Incidente sulla statale
Incidente sulla statale
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Biodigestore Carentino: il presidio contro il progetto durante la Conferenza dei Servizi
Pattinaggio artistico Aurora
Pattinaggio artistico Aurora