Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Borghetto Borbera

Via Boriana, iniziato il restauro della cappelletta del Cinquecento

Nonostante il restauro delle pareti non sia ancora iniziato, San Sebastiano e San Rocco sono ben riconoscibili: i due santi sono raffigurati all’interno della cappelletta votiva all’ingresso di Borghetto Borbera. I lavori di ripristino dell’edicola votiva sono iniziati in questi giorni
BORGHETTO BORBERA - Nonostante il restauro delle pareti non sia ancora iniziato, San Sebastiano e San Rocco sono ben riconoscibili: il primo giovanissimo, con il corpo seminudo e le frecce, i simboli del suo martirio, a trafiggergli la carne; il secondo con la barba e la veste dei Francescani, ordine nel quale era entrato dopo aver perso entrambi i genitori e deciso di vendere tutti i suoi beni. I due santi sono raffigurati all’interno della cappelletta votiva all’ingresso di Borghetto Borbera. I lavori di ripristino dell’edicola votiva sono iniziati in questi giorni, con la strada comunale Boriana che è stata chiusa al transito dei veicoli per permettere all’impresa edile di cominciare gli interventi. "Il primo step sarà il rifacimento del tetto - spiega Francesca Regoli dello studio “Restauro opere d’arte” di Gavi e restauratrice incaricata dell’intervento - Poi serviranno una ventina di giorni per far asciugare completamente l’intonaco e dopo si potrà procedere con il restauro vero e proprio".

"Contiamo di finire i lavori prima della festa patronale di San Vittore - annuncia il sindaco Enrico Bussalino - La cappella è un reliquato stradale, quindi di proprietà del Comune, che ha deciso di investire 15 mila euro per il restauro. Si tratta di un investimento per il decoro del paese, perché la cappelletta si trova proprio all’ingresso del paese e rappresenta un momento di passaggio e raccoglimento per tutte le processioni. Prima di eseguire i lavori, abbiamo ottenuto il parere favorevole della Soprintendenza per i beni culturali".
Gli affreschi sono stati dipinti da Clemente Salsa, attivo negli anni venti del Novecento in tutto il territorio della Diocesi tortonese e cha decorato anche la cupola della chiesa di San Vittore a Borghetto.
14/04/2015
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Un'associazione per Simone Dispensa
Un'associazione per Simone Dispensa
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Sabbione presenta il Ventotto
Sabbione presenta il Ventotto
Incendio alla Merella
Incendio alla Merella
Pernigotti, Natale con il vescovo
Pernigotti, Natale con il vescovo
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"