Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Arquata Scrivia

Alla Cementir si torna al lavoro "ma non sarà mai più come prima"

Hanno riaperto i cancelli della Cementir dopo l'accordo siglato ieri davanti al Prefetto per la ricollocazione dei 23 licenziati. Tutta la città solidale con i lavoratori durante i nove giorni e otto notti di sciopero. La "lotta" ha dato i suoi frutti ma "non sarà più come prima" dicono i sindacati
ARQUATA SCRIVIA - Sono tornati al lavoro, dopo nove giorni e otto notti di sciopero ininterrotto, i lavoratori della Cementir. Ieri, in Prefettura ad Alessandria, sindacati e azienda hanno raggiunto un accordo: i venti tre licenziati saranno tutti ricollocati, alle stesse condizioni contrattuali.
Dieci saranno assunti da Betontir, azienda del gruppo Cementir che ha due piattaforme di preparazione di calcestruzzo nei cantieri Tav di Voltaggio ed Arquata.
Cinque saranno assunti subito da Cociv. Per i restanti otto si annuncia un periodo di formazione e la collocazione, entro settembre, in Cociv o nelle aziende affidatarie di lavori sempre nell'ambito dei lavori del Terzo Valico.
Questa mattina, a varcare i cancelli della Cementir, sono stati quindi solo in ventinove. 
Tra i primi ad essere licenziati ci sono proprio i delegati sindacali interni: "con questo Cementir non si illuda che abbasseremo la guardia. Verranno rieletti e vigileremo sull'accordo". Certo è che "nulla sarà più come prima. Con il suo atteggiamento Cementir ha scavato un solco profondo con i suoi dipendenti e con la città. Nulla sarà più come prima", dice Raffaele Tulipano, delegato Cisl, il cui nome figura tra i licenziati. 
C'è anche del buono, in tutta questa vertenza. Intanto la solidarietà che Arquata ha saputo esprimere verso gli scioperanti. Dalla politica ai commercianti, fino al parroco, si sono schierati, senza se e senza ma, dalla parte dei lavoratori. I commercianti hanno donato cibo per chi è rimasto in fabbrica, anche la notte, la protezione civile ha fornito stufe, coperte e brande, visto che Cementir aveva staccato il riscaldamento. I politici, dalla Lega Nord al Pd, hanno fatto visita ai manifestanti, a partire dal sindaco Alberto Basso con i consiglieri comunali, fino ai parlamentari, passando per il presidente della Provincia Rita Rossa. 
"E' una vertenza che deve fare riflettere, prima di tutto il sindacato, e che sarà da esempio", dice Massimo Cogliandro, della segreteria regionale Fillea Cgil. 
Alla fine, a "togliere il cerino dalle mani di Cementir", per usare le parole di Giuseppe Manta, segretario regionale di categoria della Uil, è stato Cociv. Il consorzio per la realizzazione del Terzo Valico, nonostante l'imminente commissariamento, "ha capito la responsabilità sociale verso il territorio" e si è impegnato a ricollocare gli esuberi.
"L’accordo firmato presso la Prefettura di Alessandria rientra nelle azioni che il Cociv ha programmato per garantire la prosecuzione dei lavori del Terzo Valico in un contesto di trasparenza, continuità e rispetto del contratto e nella consapevolezza dell’importanza strategica dell’opera per l’economia del territorio e del paese", comunicano dal consorzio. 
Ci saranno ora i tempi tecnici per le procedure burocratiche di riassunzione, ma il peggio sembra essere passato. Ieri i sindacalisti di ritorno dalla Prefettura sono stati accolti con un applauso e anche qualche lacrima, liberatoria. "Eravamo pronti ad andare avanti - dice ancora Tulipano - grazie all'aiuto dei commercianti avevamo cibo per almeno due settimane. Ora lo vorremo donare a chi ne ha bisogno, alla Caritas". 
27/01/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Noi siamo Pernigotti
Noi siamo Pernigotti
Salviamo questo gianduiotto
Salviamo questo gianduiotto
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
La 'Marcia per l'acqua' contro la discarica di Sezzadio - 17 novembre 2018
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Sezzadio: la "Marcia per l'acqua" contro la discarica
Il rito della bandiera
Il rito della bandiera
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria