Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Provincia

Centocinquanta assunti da Cociv, firmato il protocollo

Firmato il protocollo di intesa tra Cociv, Regione, Provincia e sindacati per l'assunzione di 150 lavoratori nei cantieri del Terzo Valico. I sindacati: "deve essere un punto di partenza, non di arrivo". Ora si aspetta la logistica
PROVINCIA – Cento cinquanta assunzioni, entro aprile 2017. Ora è nero su bianco l'impegno di Cociv ad assumere alle proprie dipendenze dirette, o alle dipendenze delle ditte subappaltanti, lavoratori del territorio della provincia di Alessandria.
E' stato siglato ieri il protocollo di intesa tra il Commissario Straordinario di Governo Iolanda Romano, il presidente della Provincia di Alessandria Rita Rossa, dal presidente del Consorzio Cociv Michele Longo e le organizzazioni sindacali regionali e provinciali degli edili che apre la strada al collocamento di personale nei cantieri del Terzo Valico dei Giovi.
Il prefetto Tafuri ha parlato di “Ricadute occupazionali concrete sul territorio”, ma anche di “Opportunità sul territorio”. Due i capisaldi dell'accordo, sempre secondo il prefetto: “diritto al lavoro e diritto alla salute”.

Il protocollo nasce dal contenitore (vuoto, in termini di risorse finanziarie) della legge regionale 4, sulla mitigazione delle grandi opere. Concretamente, Cociv si è impegnato ad assumere alle proprie dipendenze, o alle dipendenze dei propri subcontraenti, entro 15 gennaio 2017, 70 lavoratori (profilo edili) più 30 (profilo servizi) per un totale di 100 unità; 25 di queste assunzioni verranno effettuate entro settembre 2016. Ulteriori 50 unità saranno assunte entro aprile 2017, subordinatamente all'avvenuto finanziamento del quarto lotto.
La regione Piemonte si impegna, per contro, a sostenere percorsi formativi specifici per fornire le professionalità di cui Cociv necessita, mettendo a disposizione i Centri per l’impiego in via prioritaria della provincia di Alessandria e il sistema degli enti accreditati al lavoro e alla formazione professionale. “Un protocollo pilota – aggiunge il commissario Straordinario Romano – perchè si introducono elementi legati al nuovo codice degli appalti”: verrà riconosciuto da Cociv una sorta di punteggio premio nell'aggiudicazione delle gare di appalto alle ditte che inseriscono inorganico lavoratori da categorie svantaggiate.

Soddisfatti i sindacati (presenti Massimo Cogliando, Pier Luigi Lupo, GiuseppeMata, Fabrizio Topa) che ricordano come abbiano dovuto organizzare uno sciopero di dieci giorni con blocco dei cantieri per fare mettere in agenda l'accordo. Chiedono che sia “un punto di partenza e non di arrivo”.

Amianto
Si parla anche di ambiente e sicurezza nel luoghi di lavoro, a margine dell'accordo: “Stiamo andando oltre al protocollo, con l'obiettivo della tolleranza zero”, dice il commissario Romano. I dati sulla presenza della fibra killer vengono ora monitorati costantemente e resi pubblici attraverso il portale www.osservatoriambientali.it Presto, assicura, arriveranno anche dei pannelli informativi, per chi non ha accesso ad internet.

Legalità e ditte interdette

In tema di appalti e subappalti, il tema della legalità non può passare in secondo piano. “C'è un protocollo – ricorda il prefetto Tafuri – che viene applicato con attenzione”. Le ditte per le quali ci sono elementi di infiltrazioni mafiose vengono interdette. E' accaduto per la Lande e per le due ditte finite nell'inchiesta Alchemia. In questo caso, ricorda Cociv, si trattava di piccole somme, 100 mila euro in un caso, 200 mila nell'altro, per servizi di pulizia e lavanderia. “I contratti sono stati risolti”, assicura Longo.

Logistica
In termini di ricadute territoriali, il sindacato e il presidente della Provincia Rossa lanciano il tema, vista la presenza del premier Chiamparino. Sono queste le ricadute che il territorio si aspetta, l'infrastrutturazioni delle aree logistiche. “Non ci sono ostacoli politici affinchè questo non avvenga”, dice Chiamparino. Non era forse la risposta netta che ci si attendeva, ma non è comunque una chiusura.
5/08/2016
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



La Maddalena in video
La Maddalena in video
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Maddalena, visita virtuale
Maddalena, visita virtuale
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!
Verso la focaccia dei record
Verso la focaccia dei record