Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia

Confapi industria Alessandria riparte con Torino

Venerdì l’assemblea associativa per eleggere i nuovi vertici. Alla guida vi sarà Antonino Giustiniani: "Appena superato il rodaggio, l’organizzazione passerà interamente in mani alessandrine". Una realtà da 150 imprese associate per tremila dipendenti
 ECONOMIA - “È l’occasione per riaffermare la presenza e il ruolo di Confapi in provincia”. Cesare Manganelli parla, fumando una pipa di pannocchia, nel salone di Confapi industria Alessandria. Accanto a lui Antonino Giustiniani, vicepresidente regionale con delega alla formazione. L’occasione è per presentare l’assemblea degli associati convocata per venerdì, primo luglio, alle 17 per la parte privata e alle 18 per quella pubblica, che sancirà la rinascita di Confapi Alessandria che Cesare Manganelli ha diretto per poco più di un anno e mezzo fra il 2013 e il 2014 (in precedenza aveva ricoperto l’incarico di responsabile delle relazioni sindacali), anno che ha segnato la fine dell’organizzazione travolta dalla crisi e da problemi gestionali. All’epoca la Confapi alessandrina contava circa cinquecento imprese associate e aveva una quindicina di dipendenti.

Sotto l’egida dell’associazione regionale è stato aperto prima un presidio territoriale alessandrino, quindi con il mese di ottobre si è rimesso in moto il processo per dare una rappresentanza a una parte del sistema delle piccole e medie imprese del territorio. La sede nuova (i locali sono in affitto) è in via Trotti 122, al terzo piano dell’edificio che in passato ha ospitato uffici della Provincia. Oggi Confapi industria Alessandria (sei i collaboratori presenti nella nuova gestione) celebra l’assemblea associativa potendo contare su 150 imprese iscritte per circa tremila dipendenti. La metà delle aziende opera nel settore metalmeccanico, la parte rimanente in quelli chimico, alimentare, servizi, edilizia. La maggiore concentrazione (il quaranta per cento del totale) si concentra fra Alessandria e Valenza, mentre il Casalese e l’asse Tortona, Novi, Ovada si divide con un trenta per cento a testa le altre imprese iscritte. L’Acquese non è sostanzialmente rappresentato.

Antonino Giustiniani (nella foto), 47 anni, direttore operativo di Fir Fulda - azienda torinese (la sede è a Sant’Ambrogio) produce tessuti tecnici e feltri colorati impiegati nel settore automobilistico, dei rivestimenti, della moda, dell’arredamento e degli interni - è presidente designato della Confapi alessandrina. “Non appena l’associazione avrà superato la fase di rodaggio – assicura – la gestione passerà totalmente nelle mani degli imprenditori alessandrini che comunque hanno già una larga rappresentanza all’interno del nuovo consiglio direttivo”. Attuale presidente dell'associazione è Filiberto Martinetto, titolare della Filmar di Leinì, azienda produttrice di nastri tessuti. Martinetto è presidente di Confapi Piemonte e componente della Giunta di presidenza nazionale di Confapi. Accanto a lui, venerdì, parteciperanno all’assemblea provinciale il presidente nazionale Confapi, Maurizio Casasco, e le autorità locali. Al termine dei lavori verrà presentato ufficialmente il nuovo Consiglio e il presidente che resterà in carica per tre anni.

“L'associazione – si legge su una nota - svolge attività a favore delle aziende del sistema delle piccole e medie imprese per l'assistenza, la consulenza e l'indirizzo nei settori sindacale, ambiente e sicurezza, finanza e credito. Confapi stipula accordi di secondo livello con le organizzazioni sindacali, partecipa alla risoluzione di vertenze individuali e collettive e supporta le aziende nella predisposizione degli ammortizzatori sociali. Organizza, inoltre, incontri e convegni su temi di interesse specifico per le aziende, i professionisti e le associazioni”.

Ma oggi ha ancora senso una frammentazione della rappresentanza, sia per le imprese, sia per i lavoratori? Giustiniani risponde pacatamente di sì. E aggiunge: “Ha senso alla luce dell’organizzazione del mondo del lavoro come è in Italia”.
28/06/2016
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



La Maddalena in video
La Maddalena in video
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Maddalena, visita virtuale
Maddalena, visita virtuale
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!
Verso la focaccia dei record
Verso la focaccia dei record