Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Stazzano

Dalla pasticceria all'estetista, con i fondi Giarolo Leader aprono cinque nuove attività

Cinque nuove aziende apriranno nei prossimi mesi a cavallo tra la val Borbera e la valle Scrivia grazie ai fondi distribuiti dal Gal Giarolo Leader. Le attività avranno sede a Borghetto, Vignole, Gavi, Arquata, Stazzano e Costa Vescovato
STAZZANO – Cinque nuove aziende apriranno nei prossimi mesi a cavallo tra la val Borbera e la valle Scrivia. Merito di altrettanti imprenditori che – nonostante il periodo critico per l’economia – hanno buttato il cuore oltre l’ostacolo. E merito anche di chi li ha supportati concretamente con un importante stanziamento in denaro.

È stato da poco pubblicato, infatti, l’esito del bando emanato dal Gal Giarolo Leader per la creazione di nuove aziende: i 175 mila euro messi a disposizione saranno suddivisi tra cinque imprenditori che hanno presentato progetti per la creazione di piccole attività nel settore dei servizi al turista. Ognuno riceverà quindi 35 mila euro a fondo perduto con i quali avviare la propria azienda. I progetti presentati sono stati in tutto sette: per i primi cinque sono già state avviate le procedure di erogazione della somma; gli altri due, considerati comunque meritevoli, saranno finanziati successivamente attraverso risorse aggiuntive recuperate dal Gal all’interno del proprio bilancio.

I cinque vincitori del bando sono Giovanni Moro, Stefano Guatelli, Serena Venola, Maurizio Ravera e Carla Tazzer. I due progetti in stand by sono quelli di Cristina Macovei e Silvia Merighi. I nuovi imprenditori apriranno le proprie attività a Borghetto Borbera, Costa Vescovato, Vignole Borbera, Gavi, Stazzano e Arquata Scrivia. C’è chi, come Maurizio Ravera, si occuperà di gestire un portale turistico o un’area attrezzata per picnic (lo farà Giovanni Moro), un’attività di noleggio di ebike, un laboratorio artigianale di pasticceria (Serena Venola), un laboratorio artigianale di restauro restyling e piccola falegnameria, un centro estetico con servizio di trasporto dalle strutture alberghiere della zona, un’attività di commercializzazione dei prodotti tipici attraverso l’e-commerce.

«Queste piccole imprese, a cui auguriamo di proseguire l’attività con successo impegnandoci a fornire loro ogni possibile supporto, dimostrano come il territorio possa generare, debitamente stimolato, iniziative e opportunità innovative», afferma il presidente del Gal Vincenzo Caprile. «L’obiettivo – conclude – è sviluppare in queste aree rurali e marginali nuove progettualità e idee per fare crescere il tessuto economico e la qualità della vita».

Il Giarolo Leader è un Gal, un gruppo di azione locale: costituito da 56 enti fra Comuni, Unioni montane e collinari, associazioni di categoria, consorzi e imprenditori privati, il Gal si occupa della distribuzione dei fondi regionali ed europei. In particolare, a ottobre del 2016, la Regione Piemonte ha approvato il Piano di sviluppo locale proposto dal Gal Giarolo Leader con una dotazione finanziaria di 4 milioni di euro.
30/08/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile