Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Economia e lavoro

Servizio Civile, ecco la mappa dei posti disponibili

C’era una volta la leva obbligatoria, quando centinaia di migliaia di giovani italiani partivano ogni anno per i 12 mesi di naja. Poi arrivò il Servizio Civile: scopriamo insieme la mappa dei posti disponibili e come fare per candidarsi
LAVORO -  C’era una volta la leva obbligatoria, quando centinaia di migliaia di giovani italiani partivano ogni anno per i 12 mesi di naja. Con il tempo, l’istituto passò di moda: oltre a essere anacronistico rispetto alle reali esigenze della difesa, era un impiccio per i ragazzi che, finita la scuola o l’università, volevano entrare subito nel mondo del lavoro. Al posto della leva, arrivò il Servizio civile.

In provincia 275 posti di lavoro

Pure quello, però, non ebbe molto successo: troppo basso lo stipendio offerto da pubbliche amministrazioni e associazioni rispetto al panorama privato. Oggi, con la disoccupazione giovanile che sfiora il 40 per cento, in tanti ci farebbero la firma sui quei 434 euro mensili a fronte di un impegno settimanale di 30 ore. Meglio dunque approfittare del bando di volontariato nel Servizio civile che si è aperto in questi giorni e che “mette in palio” 275 posti di lavoro in provincia di Alessandria, per giovani tra i 18 e i 28 anni (l’anno scorso i posti erano 209). Il periodo di impiego è di 12 mesi e le domande vanno presentate entro il 30 giugno.

Tutoraggio scolastico, assistenza e promozione del territorio

Ma vediamo nel dettaglio quali sono i posti disponibili. L’Aism, l’associazione italiana per la lotta alla sclerosi multipla, cerca 6 volontari: 5 a Alessandria e 1 a Casale Monferrato.
Per le attività di tutoraggio scolastico e di assistenza ai minori, la Federazione Cnos dei Salesiani prenderà in carico 9 persone: 4 presso la sede di Casale, 4 a Alessandria e 1 a Serravalle Scrivia.
La Confcooperative cerca 23 volontari, per le attività di assistenza ai minori, ai disabili e ai profughi: 16 saranno destinati alla sede di Acqui Terme, 2 a Castelnuovo Bormida e Cassine, 1 a Castelnuovo Scrivia, Alice Bel Colle e Rivalta Bormida.
Per le attività di promozione del territorio, all’Unpli, l’Unione delle Pro Loco, saranno destinati 15 volontari del servizio civile: 3 ciascuno a Francavilla Bisio, San Cristoforo, Gavi, Pozzolo Formigaro e Carbonara Scrivia.

Posti nei Comuni e negli enti pubblici
Il Comune di Alessandria ha bisogno di 23 persone: 11 per la cura dei musei e del patrimonio artistico, 9 per attività di educazione e 3 per la biblioteca. Rimanendo a Alessandria, l’Unione ciechi e ipovedenti cerca 6 volontari, il Soggiorno Borsalino 4, l’Acli 1 da destinare all’assistenza ai disabili e agli immigrati e all’educazione dei minori. E ancora, sempre nel capoluogo: 3 volontari all’Inac per l’assistenza degli immigrati (più altri 2 a Casale) e altri 3 all’Enaip per attività educative.
Un buon numero di posti disponibili anche in Comune a Tortona, dove sono attesi 11 volontari per attività educative, 6 per i centri di aggregazione giovanile, 4 per la biblioteca e 4 per l’assistenza agli anziani.
Altre 4 persone lavoreranno nelle biblioteche di Pasturana e Rocca Grimalda (2 per ciascuna). Il consorzio dei servizi sociali di Ovada cerca 2 volontari, e quello di Alessandria 4.

Al lavoro per i consumatori e per i malati
Si occuperanno degli sportelli di Alessandria, Acqui Terme, Casale Monferrato e Novi Ligure i 5 volontari che saranno selezionati per l’Adoc, l’associazione dei consumatori. Per l’assistenza ai disabili, il centro di formazione professionale Foral è alla ricerca di 6 persone, 1 da inserire a Novi, 1 a Valenza, 2 ad Alessandria e altrettante a Casale.
L’assistenza ai tossicodipendenti e agli alcolisti è il compito da assegnare a 3 volontari che saranno selezionati dal Gruppo Abele a Murisengo. Altri 3 volontari faranno servizio civile nelle associazioni Favo di assistenza ai malati oncologici e alle loro famiglie: 1 a Acqui e 2 a Ovada. La Misericordia offre 8 posti: 4 ad Acqui e 4 a Casale.

Croce Rossa e Croce Verde in prima linea
La parte del leone la fanno le “pubbliche assistenze”, come Croce Rossa e Croce Verde, con 127 posti nell’alessandrino. Eccoli: Acqui Terme (18: 9 in Croce Bianca, 9 gli altri alla Cri), Alessandria (19: 13 in Croce Rossa e 6 alla Croce Verde), Arquata Scrivia (Croce Verde: 4), Cassano Spinola (4, Croce Verde), Casale Monferrato (15 in Croce Rossa, 4 alla Croce Verde), Cerrina Monferrato (2 alla Cri), Felizzano (6 alla Croce Verde), Gavi (4 in Croce Rossa), Novi Ligure (13 in Cri), Ovada (7 in Croce Verde), Piovera (1 in Cri), Serravalle Scrivia (6 in Cri), Stazzano (2 in Croce Verde), Tortona (11 in Cri), Valenza (4 all’Avis Primo Soccorso), Vignale Monferrato (2 in Cri) e Vignole Borbera (5 alla Croce Rossa).

Come presentare la domanda
Per tutti i bandi la scadenza è unica: le ore 14.00 del 30 giugno. Non è più richiesto il certificato medico e la durata del servizio è di dodici mesi, 30 ore settimanali. Ai volontari in servizio civile nazionale spetta un assegno mensile di 433,80 euro.
È possibile presentare una sola domanda di partecipazione all’ente che realizza il progetto prescelto, se si presenta domanda in più progetti o in più enti si viene automaticamente esclusi. Il bando è rivolto a ragazze e ragazzi che non abbiano già svolto attività di servizio civile nazionale.
22/06/2016
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



La Maddalena in video
La Maddalena in video
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Maddalena, visita virtuale
Maddalena, visita virtuale
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!
Verso la focaccia dei record
Verso la focaccia dei record