Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Si torna a parlare di Ilva, incontro con Maurizio Landini

Il leader delle tute blu della Cgil sarà a Novi Ligure domani sera, giovedì 19 dicembre, per la presentazione di “Ilva Connection”, l’ultima inchiesta realizzata dal giornalista Loris Campetti, fino all’anno scorso membro della redazione del Manifesto
NOVI LIGURE - Il leader delle tute blu della Cgil, Maurizio Landini, sarà a Novi Ligure domani sera, giovedì 19 dicembre, per la presentazione di “Ilva Connection”, l’ultima inchiesta realizzata dal giornalista Loris Campetti. In forza alla redazione del Manifesto fino all’anno scorso, Campetti, nella sua inchiesta – diventata un libro per i tipi della Manni Editore – affronta la ragnatele di corruzioni, omissioni, colpevoli negligenze che avrebbero coinvolto i Riva e le istituzioni.

E un libro sull’Ilva non poteva che partire da Taranto: lo stabilimento più grande d’Europa grava come un macigno sulla città dei due mari, la fa vivere e la fa morire. Migliaia di dipendenti diretti e indiretti dall’acciaieria ricevono lavoro e soldi per sé e per le proprie famiglie. Ma in fabbrica si muore, magari precipitando al suolo dopo un volo di quindici metri. Fuori dalla fabbrica, stando alle accuse della magistratura e delle associazioni ambientaliste, si muore di tumore.

“Taranto ha rimosso troppo a lungo i rischi connessi alla presenza dell’Ilva fino a quando la magistratura non ha ordinato arresti e sequestrato gli impianti. È venuto così a galla il “sistema Riva”, un impasto di paternalismo e autoritarismo, che ha corrotto l’ambiente e le coscienze di tanta parte della politica, delle istituzioni, della società, della Chiesa, del sindacato”, si legge nel libro di Campetti.

Operai, sindacalisti, cittadini, ambientalisti, magistrati, amministratori, scienziati raccontano in questo lungo reportage le loro paure: è ancora possibile la presenza dell’Ilva in una città di 200 mila abitanti? È giusto dover scegliere tra salute e lavoro? Campetti scava nel profondo attraverso i documenti e le testimonianze, inserendo il polo siderurgico di Taranto nel quadro complessivo delle attività del gruppo Riva, i padroni dell’acciaio in Italia. L’appuntamento è per questa sera alle ore 21.00, in biblioteca civica (via Marconi 66). A discutere del libro, insieme all’autore e a Maurizio Landini, ci sarà anche Vittorio De Martino, segretario regionale della Fiom-Cgil.

 
18/12/2013
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Intervista doppia... con il nonno
Intervista doppia... con il nonno
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!
Verso la focaccia dei record
Verso la focaccia dei record
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
Golf e auto storiche, due successi
Golf e auto storiche, due successi
Forza e Virtù, conferma a Milano
Forza e Virtù, conferma a Milano