Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Lettere

RAI obbligata a garantire il segnale a tutti

In Commissione Vigilanza RAI è stato deciso che nel nuovo piano di affidamento della concessione la RAI debba garantire il segnale a tutta la popolazione. Lo ricorda il senatore di Articolo 1 - MDP, Federico Fornaro.
LETTERE - "Nel nuovo schema di affidamento in concessione del servizio pubblico radiotelevisivo alla RAI è stato finalmente inserito l'obbligo a carico della società concessionaria di assicurare la ricezione gratuita del segnale al 100% della popolazione.

La ricezione potrà avvenire via etere e quando questo non sia possibile, via cavo e via satellite.

In sede di Commissione di Vigilanza RAI ho posto la questione che tale copertura debba essere garantita senza alcun onere per l'utente, mentre il testo proposto dal Governo prevedeva la gratuità solo della scheda di decriptazione e non i costi di installazione dell'antenna per la ricezione via satellite.

Nel parere approvato dalla Commissione di Vigilanza RAI si impegna la RAI a fornire entro sei mesi «un piano recante un'analisi dettagliata dei costi relativi all'obbligo di assicurare la ricezione del segnale al 100% della popolazione», «senza oneri a carico dell'utente».

È un passo in avanti nella direzione giusta: garantire a tutti lo stesso diritto alla fruizione della intera programmazione RAI, dal momento che tutti pagano lo stesso importo di canone".
 
14/04/2017
Federico Fornaro - redazione@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Gli obiettivi della Cisl Al-Asti al Congresso nazionale a Roma
Gli obiettivi della Cisl Al-Asti al Congresso nazionale a Roma
All about that bass
All about that bass
Vialli e Mauro Golf Cup
Vialli e Mauro Golf Cup
Pozzolo, 101 anni per Antonietta
Pozzolo, 101 anni per Antonietta
Matrimonio in tandem
Matrimonio in tandem
Bagno di folla per Mario Biondi
Bagno di folla per Mario Biondi
Il torneo delle scuole
Il torneo delle scuole