Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Calcio femminile

Calcio femminile: la Novese annichilisce il Pinerolo e resta in vetta

La Novese in rosa ottiene una vittoria convincente, meritata e frutto di abnegazione e qualità, doti che piacciono al suo tecnico Maurizio Fossati
NOVI LIGURE - Anche a Pinerolo, contro una squadra che sulla carta è superiore per organico alle biancocelesti, la Novese in rosa ottiene una vittoria convincente, meritata e frutto di abnegazione e qualità, doti che piacciono al suo tecnico Maurizio Fossati. A Pinerolo la Novese ha giocato “da grande”, col piglio di chi non si sente inferiore a nessuno e con la maturità di chi vuole bruciare in fretta le tappe per essere protagonista: non si spiegherebbe perché infatti le novesi hanno battute nei primi tre turni due formazioni accreditate ai piani alti del livello di Spezia e Pinerolo. La Novese di questo inizio di campionato gioca un calcio piacevole, concreto ma divertente, dove la coralità delle azioni è il marchio di fabbrica di uno spogliatoio che è gruppo senza prime donne ma con tante ottime protagoniste positive, capaci di amalgamarsi al meglio e di riuscire in partita a rendere il massimo.

A Pinerolo le rivali avevano nomi altisonanti alcune ex titolari in serie A con Cuneo ma la Novese ha giocato in maniera intelligente con un primo tempo dove le ospiti hanno preso le misure alle rivali impensierendole in un paio di circostanze, prove generali a una ripresa a senso unico, con una sola protagonista in campo, la Novese che dopo soli 4’ dall’inizio della seconda frazione di gioco, è passata in vantaggio grazie a una manovra corale finalizzata al meglio dall’implacabile Serena Accoliti che poco dopo si è “sdebitata” fornendo l’assist perfetto alla compagna Elisa Ceppari che ha messo in cassaforte il risultato che si è ulteriormente dilatato al 65’ grazie a Maria Speranza Levis, l’altra bonber che non sfigurerebbe in serie superiore. Un tris di reti che ha annichilito le rivali e ha messo le ali a una Novese che dà l’impressione di avere margini di crescita enormi in ogni reparto ma che continua a viaggiare a fari spenti e senza illusioni.

Servirà mantenere i piedi per terra già a partire dal prossimo match interno che vedrà le biancocelesti confrontarsi con la non irresistibile Romagnano Sesia, fanalino di coda del girone A di serie C.
6/11/2018
Maurizio Iappini - sport@alessandrianews.it
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
"Gli Ambulanti di Forte dei Marmi®” ad Alessandria domenica 7 aprile
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta