Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Dieci anni di Matt'Attori, in scena per Tealtro

Nel teatro dedicato al celebre drammaturgo novese verrà rappresentata una commedia composta proprio da Paolo Giacometti. A Novi Ligure ripartono gli appuntamenti di Tealtro, rassegna che vuole valorizzare le compagnie teatrali locali, con “Quattro donne in una casa” e i Matt'Attori

NOVI LIGURE - Nel teatro dedicato al celebre drammaturgo novese verrà rappresentata una commedia composta proprio da Paolo Giacometti. A Novi Ligure ripartono gli appuntamenti di Tealtro, rassegna che vuole valorizzare le compagnie teatrali locali, con “Quattro donne in una casa”: venerdì 8 dicembre, alle ore 21.00, il teatro di corso Piave 2 ospiterà la messa in scena della commedia in tre atti composta a Ferrara da Giacometti nell'autunno del 1842.

Sul palco, i volti saranno quelli dei Matt'Attori, associazione culturale per l'attività teatrale amatoriale, che ha sede presso la parrocchia di San Pietro Apostolo a Novi e che è giunta al decimo anno di attività.

Ritornando alla commedia “giocosa”, la movimentata storia si svolge nella casa di un avvocato che vive sereno e tranquillo con la moglie, il vecchio zio e una coppia di servi fedeli, sino a quando in casa non viene accolta una coppia di amici, seguiti dalla loro cameriera. Confermando le previsioni del vecchio zio, la convivenza sotto lo stesso tetto di quattro donne sarà la causa di equivoci e pettegolezzi che turberanno non poco la quiete familiare.

Gli interpreti saranno Fulvio Ghiara, Vincenzo Chiesa, Armanda Grassano, Valeria Spada, Fabio Barbirato, Vittorio Daghino, Silvana Daglio, Silvana Pareto, Sandro Marino, Agnese Fagnani e Paolo Sterpi. Adattamento in dialetto novese di Fausto Percivale.

Oltre a quelle di valorizzare le tradizioni popolari e religiose, le finalità dei Matt'Attori sono soprattutto benefiche a favore degli enti bisognosi, ma in particolare per le attività della casa del giovane della parrocchia. Uno dei punti fermi che la compagnia si pone è la salvaguardia delle tradizioni locali e del dialetto: ecco perché nei testi portati in scena è sempre presente una buona percentuale di battute recitate in vernacolo, intervallate però da battute in italiano, in modo da permettere un'adeguata comprensione della trama.
Il biglietto con posto unico non numerato è possibile acquistarlo direttamente alla cassa del teatro la sera stessa dello spettacolo. L’incasso sarà devoluto in beneficenza.
7/12/2017
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il gioiello di Cerreto
Il gioiello di Cerreto
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Bike Passion
Bike Passion
Villalvernia ricorda le bombe
Villalvernia ricorda le bombe
Amaldi, il plauso del ministro
Amaldi, il plauso del ministro
Enzo Paci a SettimoCielo
Enzo Paci a SettimoCielo
Virgo Fidelis
Virgo Fidelis