Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

Emergenze e aiuto quotidiano, I Vigili del Fuoco in festa guardano al futuro

Durante la festa del Corpo è stato tracciato un bilancio degli interventi: aperture porte e incendi di vario genere le tipologie più frequenti. Auspicata una pronta riforma della Protezione Civile, con riconoscimento dell'alta professionalità dei pompieri
 ALESSANDRIA - Con l'alzabandiera delle 9,30 i Vigili del Fuoco hanno celebrato lunedì 4 dicembre la loro patrona, Santa Barbara, nella caserma di Alessandria. E' stata l'occasione per aprire le porte alla cittadinanza e per tracciare un bilancio di un anno non certo facile, con le emergenze sismiche e i tanti incendi scoppiati in tutto il Piemonte.

Gli interventi in provincia sono stati in totale 6805, in lieve incremento rispetto lo scorso anno. Da Alessandria sono stati 2972, dal distaccamento di Acqui 638, Casale 891, Novi 964, Ovada 435, Tortona 772. la caserma di Valenza, costituita solo da volontari ex Vigili del Fuoco ha invece operato in 133 occasioni.

I pompieri hanno aperto porte e finestre 2169 volte nell'anno e sbloccato 275 ascensori, mentre gli interventi per incendio sono al secondo posto tra le 'uscite' quotidiane, con 1279 volte. Tante le operazioni per roghi e fiamme di vegetazione: 547, nel delicato passaggio di consegne e di competenze dopo che i Corpo Forestale è entrato a far parte dell'Arma dei Carabinieri. Nel saluto inviato dal Capo del Corpo Nazionale VVFF, Gioacchino Giomi si fa proprio riferimento al nuovo ruolo che hanno assunto i pompieri nello spegnimento incendi boschivi, nonostante la burocrazia non abbia loro messo a disposizione mezzi e personale idoneo per fronteggiare le situazioni di emergenza.

Il neo Comandante provinciale Claudio Giacalone ha ricordato come il Corpo sia sempre presente nelle situazioni di emergenza nazionale, come in occasione del sisma in Italia Centrale – 206 unità coinvolte tra Amatrice e Norcia – o nel salvataggio delle persone intrappolate nell'Hotel Rigopiano del 18 gennaio.

Il costante lavoro del Corpo non si vede solo nelle emergenze di ogni tipo – allagamenti, fughe gas, frane, crolli, incidenti stradali – ma anche nei servizi di vigilanza, controlli e certificazioni antincendio. E nella formazione esterna di 'addetto antincendio'. Pompieropoli, la manifestazione rivolta ai bambini per la diffusione della sicurezza nelle scuole, ha coinvolto complessivamente 1220 ragazzi.
Proprio per l'alta professionalità e competenza in moti campi è stato sottolineato un maggior riconoscimento formale e sostanziale dei Vigili del Fuoco in fase di riforma della Protezione Civile, con risorse sufficienti, un nuovo contratto nazionale e una definizione chiara della catena di comando in caso di emergenze.
5/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il gioiello di Cerreto
Il gioiello di Cerreto
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Bike Passion
Bike Passion
Villalvernia ricorda le bombe
Villalvernia ricorda le bombe
Amaldi, il plauso del ministro
Amaldi, il plauso del ministro
Enzo Paci a SettimoCielo
Enzo Paci a SettimoCielo
Virgo Fidelis
Virgo Fidelis