Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Enzo De Cicco, personaggio poliedrico appassionato di "novesità"

Molti novesi lo conoscono per le notizie in pillola sulla città che ogni giorno, puntualmente, pubblica sul gruppo Facebook "6 di Novi Ligure se…", regalandoci ricordi di luoghi e persone e notizie di attualità. Lui, Enzo De Cicco, svolge la sua professione di medico radiologo a Genova, ma è da sempre appassionato d'arte e di musica e amante di tutto ciò che è "novesità"
NOVI LIGURE - Molti novesi lo conoscono per le notizie in pillola sulla nostra città che ogni giorno, puntualmente, pubblica sul gruppo Facebook “6 di Novi Ligure se…”, regalandoci ricordi di luoghi e persone e notizie di attualità. Lui, Enzo De Cicco, svolge la sua professione di medico radiologo a Genova, ma è da sempre appassionato d'arte e di musica e, naturalmente, amante di tutto ciò che è “novesità”.

Figlio di Carmine De Cicco, maresciallo dei carabinieri che per molto tempo è stato comandante della stazione della città, conquistando la stima e l’affetto dei novesi, Enzo prima di essere medico ha fatto per tanti anni radio. «Ho iniziato a 16 anni a Radio Piemonte Sud, che inizialmente aveva la sua sede in piazza della Collegiata, per poi spostarsi sotto alla discoteca Neu a Pozzolo. A 19 anni sono passato a Radio City e nel frattempo facevo il deejay nelle discoteche».

E i tuoi genitori? «Oltre agli impegni in radio portavo avanti gli studi, altrimenti mio padre chi lo sentiva, era molto arrabbiato. Mia madre, invece, vedeva in me il lato artistico». L’anno del militare è quello della svolta «Ne ho approfittato e mi sono preso un anno sabbatico per capire cosa volevo fare. Ero a Milano e continuavo a fare doppiaggi. Decisi di terminare gli studi e che il mio lavoro sarebbe stato quello del radiologo. Continuai comunque a fare qualche video e doppiaggio e a coltivare il mio amore per la musica».

Oggi Enzo è responsabile della parte artistica della B.B. Orchestra, gruppo musicale novese diretto da Franco Crotti
, nato nel 1999 da un gruppo di amici, musicisti non professionisti amanti dello swing. «Sono entrato nella B.B. Orchestra quasi subito. Il gruppo è stato fondato a Serravalle dal saxofonista Vito Marsico, scomparso prematuramente; ci siamo poi trasferiti a Novi perché la maggior parte di noi vive qui. Facciamo rivivere Marsico in ogni nostra esibizione e spesso organizziamo concerti per la clinica di Genova dove fu curato». Il gruppo oggi conta 20 membri. Tra gli spettacoli più recenti “What a wonderful swing”, realizzato la scorsa estate in corte Solferino a Novi. «Ogni tanto, nei nostri spettacoli, coinvolgiamo il notaio Bailo che, per esempio, ha tradotto in novese i testi de “Era nata a Novi”. Il prossimo spettacolo è in programma a Novi nel mese di maggio».

De Cicco è attivo oggi in molte iniziative novesi, come gli incontri in dialetto “E...sa faismü düu parole”, sempre con il notaio Bailo, e il gruppo “6 di Novi Ligure se…”. «Il gruppo è nato nel febbraio 2014 da un’idea di Barbara De Benedetti. Per evitare che diventasse un contenitore di polemiche su quello che c’è o non c’è in città ho iniziato a postare immagini storiche di Novi, argomento che mi interessa fin da quando ero bambino, grazie a una maestra di scuola e a un vicino di casa. Ho visto che le persone apprezzavano e questo mi ha incentivato ad andare avanti. Il sostegno di chi ci segue sul gruppo ci ha incentivato a organizzare alcuni eventi, spettacoli a scopo benefico dove viene coinvolta anche la B.B. Orchestra. Il primo è stato lo spettacolo “Era nato a Novi” al museo dei Campionissimi, nel quale abbiamo invitato novesi famosi (nella foto De Cicco con l’ospite Fiorella che raccomandava al pubblico di tenere pulita la città -ndr). In quell’occasione abbiamo iniziato a realizzare e vendere a scopo benefico le magliette del Giulè. La serata è stata un successo di pubblico, ma la soddisfazione più grande l’ho avuta da una signora che ho incontrato due giorni dopo in via Girardengo, la quale mi disse: “Dottore, se voleva commuovere i novesi ci è riuscito”».

L’anno successivo insieme alla compagnia “La Bisarca” e alla B.B. Orchestra viene realizzato il musical “Era nato a Novi”, dove ogni canzone è ambientata in città tra il 1920 e il 1940. Successivamente viene realizzato lo spettacolo “Novi tra le due guerre”, una serata dedicata alla musica – allo swing in particolare – ma anche alla storia e alle tradizioni della città.

Le raccolte fondi lanciate dal gruppo Facebook hanno permesso di acquistare un iniettore per il punto nascite dell’ospedale, un elevatore per l’Anfass e un lettino a elevazione elettrica per la piscina.
15/04/2018
Benedetta De Paolis - b.depaolis@ilnovese.info
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
La Barbera Incontra 2018 - Tre giorni di Musica, spettacolo, dibattiti e divertimento
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
La Barbera Incontra 15-16-17 giugno 2018 San Damiano d'Asti
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!
Verso la focaccia dei record
Verso la focaccia dei record
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno