Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Finanza e romanze al femminile nei Salotti che uniscono economia e musica

Nuovo appuntamento con l'inedita unione fra musica e finanza proposta nell'ambito della rassegna Musicanovi dall'associazione musicale Alfredo Casella di Novi Ligure. Chiara Ottonello presenterà il libro di Debora Rosciani e Roberta Rossi Gaziano "Matrimoni & Patrimoni", a seguire Olesya Rusina al violino e Olga Tarasevich al pianoforte in "Romanze al femminile"
NOVI LIGURE - Nuovo appuntamento con l'inedita unione fra musica e finanza proposta nell'ambito della rassegna Musicanovi dall'associazione musicale Alfredo Casella di Novi Ligure, Giovedì 14 marzo, alle 20.45 nell'auditorium Casella di via Verdi a Novi, secondo salotto finanziario: Chiara Ottonello (private banker Fideuram) presenterà il libro di Debora Rosciani e Roberta Rossi Gaziano “Matrimoni & Patrimoni”, interverrà la giornalista e scrittrice Debora Rosciani, a seguire Olesya Rusina al violino e Olga Tarasevich al pianoforte in “Romanze al femminile” eseguiranno la Sonata K301 di Mozart, la Romanza Op. 50 di L. van Beethoven e Morceaux de salon Op. 6 di Rachmaninov.

Olesya Rusina [nella foto] ha iniziato a studiare il violino all'età di 5 anni, portando avanti la tradizione familiare. All'età di 16 anni Olesya vince la sua prima borsa di studio all'Interlochen Arts Academy. Dopo un anno di studi ritorna in Uzbekistan per continuare la sua formazione all'Accademia musicale di Uspensky e al conservatorio governativo dell'Uzbekistan. Nel 2011 Olesya vince la sua seconda borsa di studio e si iscrive al Conservatorio di musica Lynn University, Boca Raton, Florida e diventa membro di orchestre come la Grand Opera della Florida, la Palm Beach Symphony, l'Atlantic Classical Orchestra e la Palm Beach Pops Orchestra. Si è esibita per il presidente Putin in una delle sue visite in Asia centrale e per il presidente Trump nella sua residenza in Florida. Nel 2014 Olesya Rusina inizia la sua collaborazione con Nat King Cole Generation e ottiene una fantastica opportunità di esibirsi con il leggendario Nataly Cole. Dopo la laurea di Olesya al Conservatorio di musica della Lynn University, decide di trasferirsi in Italia, il paese dei suoi sogni. Nel gennaio 2017 diventa membro della Sinfonica di Sanremo. Nell'estate dello stesso anno diventa membro del trio Dettalles de Tango e inizia la sua collaborazione con l'ensemble Fortissimo come primo violino.

Olga Tarasevich, all'età di 8 anni, entra nella Scuola musicale di Tashkent ma poco dopo, a seguito di audizione, viene selezionata per seguire i corsi della Scuola speciale di Stato per giovani talentidove si diploma con il massimo dei voti; in seguito viene ammessa al Conservatorio Statale dell'Uzbekistan laureandosi con il massimo punteggio al conservatorio della sua città natale, e partecipa ad un festival musicale in Polonia trasmesso dalla rete televisiva nazionale. Continua i suoi studi al conservatorio Ghedini di Cuneo e consegue il diploma di pianoforte con il massimo dei voti. Olga è inoltre laureata in pianoforte e ha partecipato al progetto “Music bridge 4016 - Un Ponte musicale tra Vancouver e Piemonte” suonando a Vancouver, Pentington, Kelowna e Victoria. Vincitrice di concorsi internazionali, ha tenuto recital solistici e concerti cameristici in molte località italiane. Dal 2008 è docente di pianoforte all'istituto musicale Casella.

I salotti finanziari sono ad ingresso libero e gratuito. Info: cell. 338 9572665.
11/03/2019
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, vertice al Mise
Pernigotti, vertice al Mise
Derubato il cantante degli Ex Otago
Derubato il cantante degli Ex Otago
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Sabbione presenta il Ventotto
Sabbione presenta il Ventotto
Incendio alla Merella
Incendio alla Merella
Pernigotti, Natale con il vescovo
Pernigotti, Natale con il vescovo