Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cabella Ligure

"Il mio amico Pinan", teatro e musica a Cabella

Nel palavittoria di Cabella Ligure andrà in scena "Il mio amico Pinan", spettacolo che l'Anpi organizza per ricordare il presidente Giovannino Daglio - scomparso recentemente e fondatore con Lazagna della sezione - e per omaggiare Giuseppe Salvarezza, il partigiano Pinan appunto
CABELLA LIGURE - Vuole ricordare due figure fondamentali della Resistenza in val Borbera l’iniziativa promossa dalla sezione Anpi Val Borbera “Pinan” in collaborazione con l’associazione Commedia Community (teatro della Juta di Arquata Scrivia). Sabato 15 luglio, alle ore 21.00, nel palavittoria di Cabella Ligure, andrà in scena “Il mio amico Pinan”, spettacolo che l’Anpi organizza per ricordare il presidente Giovannino Daglio - scomparso recentemente e fondatore con Lazagna della sezione - e per omaggiare Giuseppe Salvarezza, il partigiano Pinan appunto.

Protagonisti di questa lettura interpretativa con canzoni dal vivo saranno Simone Guarino, Cristian Catto, Christian Primavera e Erica Gigli. La regia è di Enzo Ventriglia.

Lo spettacolo è nato lo scorso anno dalla collaborazione tra la sezione arquatese dell’Anpi e Commedia Community.

Tratto da un testo originale scritto da Claudio Balostro (scrittore arquatese), questo spettacolo racconta con brio - attraverso testi e canzoni dell’epoca cantate dal vivo - la storia di alcuni componenti del battaglione Franchi della brigata Oreste di cui, a soli vent’anni, Pinan era comandante. L’attenzione è focalizzata soprattutto sulle emozioni che provavano i giovani combattenti per la libertà, alcuni invecchiati nel ricordo di quegli anni, altri scomparsi troppo presto.

L’associazione che riunisce i partigiani della valle intende ricordare Daglio. "Il suo impegno in tanti anni di attività per consolidare la memoria del movimento partigiano è sempre stato legato al desiderio di indagare ed illustrare la partecipazione del popolo valborberino - spiegano dall’Anpi - Tutto ciò è culminato nella pubblicazione del libro "La Resistenza in Val Borbera e in Val Curone", testo fondamentale per conoscere da vicino i protagonisti e le loro storie nei luoghi in cui la Resistenza è nata e vissuta".
Ingresso gratuito. Info: teatrodellajuta@gmail.com, cell. 345 0604219 o 349 7823713.
15/07/2017
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Quando a Novi arriv? il mare
Quando a Novi arriv? il mare
Chaves legge Dante
Chaves legge Dante
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Sentiero 727: da Pieve di San Giovanni al Santuario di Crea
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 615: l’itinerario Valenza - Bassignana - Rivarone
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza
Sentiero 607: la strada di Napoleone nella zona di Valenza
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona sabato 23 settembre
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" a Tortona sabato 23 settembre
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro
Sentiero 577: il percorso degli Alpini di Montechiaro