Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Inchiesta Monopoli, finisce in carcere anche la moglie di Dattola

Altre due persone sono finite in carcere nell'ambito dell'inchiesta Monopoli, che a dicembre dello scorso anno aveva portato all'arresto del 48enne di Novi Ligure Domenico Dattola. Nei guai anche un 21enne di Ovada
NOVI LIGURE – Altre due persone sono finite in carcere nell’ambito dell’inchiesta Monopoli, che a dicembre dello scorso anno aveva portato all’arresto del 48enne novese Domenico (Mimmo) Dattola e alla denuncia a piede di libero di altre 12 persone, oltre al sequestro di diverse ditte operanti nel settore della ristorazione. Stavolta nei guai sono finiti Carmen Domenica Scaffini, 41 anni, moglie di Dattola, e Salvatore Romano, 43 anni, abitanti a Novi Ligure; per un 21enne di Ovada, G. A. B., il giudice ha disposto l’obbligo di firma. Secondo gli inquirenti, dopo l’arresto del marito, la donna avrebbe iniziato a “riscuotere” i crediti maturati da Dattola, dovuti anche alla cessione di stupefacenti. Per ottenere i soldi la Scaffini avrebbe usato metodi piuttosto decisi, avvalendosi dell’opera di Romano. Al momento dell’arresto, la 41enne è stata trovata in possesso di 750 grammi di marijuana.

Seguiranno aggiornamenti
20/02/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, vertice al Mise
Pernigotti, vertice al Mise
Derubato il cantante degli Ex Otago
Derubato il cantante degli Ex Otago
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Sabbione presenta il Ventotto
Sabbione presenta il Ventotto
Incendio alla Merella
Incendio alla Merella
Pernigotti, Natale con il vescovo
Pernigotti, Natale con il vescovo