Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Gavi

La coppetta del buon ricordo di Gavi vuole valorizzare gastronomia e territorio

Il Forte e un grappolo d'uva su uno sfondo bianco a rappresentare i simboli di Gavi e del territorio circostante e gli elementi sui quali, oramai da diverso tempo, istituzioni e associazioni hanno deciso di puntare per promuovere il turismo nella zona. La coppetta del buon ricordo, utilizzata per servire i famosissimi ravioli, è opera degli Esercenti Gaviesi e della pro loco
GAVI - Il Forte e un grappolo d'uva su uno sfondo bianco a rappresentare i simboli di Gavi e del territorio circostante e gli elementi sui quali, oramai da diverso tempo, istituzioni e associazioni hanno deciso di puntare per promuovere il turismo nella zona. La coppetta del buon ricordo, utilizzata durante la manifestazione dello scorso 7 maggio per servire i famosissimi ravioli, è opera degli Esercenti Gaviesi e della pro loco.

"L'idea della coppetta è stata di Lorenzo Novara - spiega Sabrina Olivieri, presidente dell'associazione che riunisce gli esercenti del paese - Abbiamo ragionato su un logo che potesse essere rappresentativo, con il Forte e il grappolo d'uva. La maestra Alessandra l'ha rielaborato ed è stato poi applicato sulle coppette". Un oggetto insomma che avesse la funzione di ricordare a visitatori e turisti i bei momenti trascorsi a Gavi.

La scodella in porcellana era stata presentata il giorno prima della manifestazione “Gavi, Il Forte, il Borgo” ed era stata data in omaggio ad un rappresentante di ogni associazione gaviese. Durante la giornata di domenica era stata la pro loco di Gavi a distribuire i tradizionali ravioli dentro la coppetta.

Venendo alla manifestazione, il successo è stato grande e nei giorni successivi si registrava forte entusiasmo a Gavi. Oltre al mercatino enogastronomico e allo street food, realizzato grazie alla collaborazione degli esercenti e con la partecipazione di bar, ristoranti e gastronomie, i protagonisti della giornata di domenica sono stati molti: la rievocazione e il corteo storico al Forte e nel centro del paese; il laboratorio del pesto pensato per grandi e piccini; la visita all'ottocentesco molino ad acqua del Neirone; le degustazioni.

L'impegno di tutti è stato premiato dal gran numero di persone che hanno visitato il paese e il Forte. Ora tutti insieme nuovamente al lavoro per preparare l'edizione 2017 di Gavi città aperta e Di Gavi in Gavi.

[Immagini di Sara Repetto e Emilia Bellani]
18/05/2017
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Gino Paoli omaggia Luigi Tenco all'Isola In Collina 2017 di Ricaldone
Gino Paoli omaggia Luigi Tenco all'Isola In Collina 2017 di Ricaldone
Intervista al leader dei Marlene Kuntz Cristiano Godano all'Isola in Collina, Ricaldone 2017
Intervista al leader dei Marlene Kuntz Cristiano Godano all'Isola in Collina, Ricaldone 2017
Gino Paoli omaggia Luigi Tenco all'Isola in Collina 2017 a Ricaldone
Gino Paoli omaggia Luigi Tenco all'Isola in Collina 2017 a Ricaldone
I Marlene Kuntz aprono l'Isola in Collina 2017 a Ricaldone
I Marlene Kuntz aprono l'Isola in Collina 2017 a Ricaldone
Gualazzi sul palco di Serravalle
Gualazzi sul palco di Serravalle
Guardia, dipinti restaurati
Guardia, dipinti restaurati
Venerdì di luglio
Venerdì di luglio