Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Slow Food

Le migliori osterie secondo Slow Food, tre Chiocciole in provincia

Sono prevalentemente sulle colline del Monferrato e sugli Appennini i migliori locali 'rustici' segnalati dalla guida del mangiare lento, alla riscoperta delle tradizioni. Ecco quelli della provincia di Alessandria divisi per categorie (vino, formaggi, olio)
SLOW FOOD - Sono 151 su un totale di 1617 i locali piemontesi segnalati nella guida alle Osterie d'Italia 2019 appena pubblicata per i tipi di Slow Food Editore, tra questi 27 Chiocciole (i locali particolarmente in sintonia con la filosofia Slow Food), 36 Formaggi, 64Bottiglie e, novità di quest'anno, 9 esercizi segnalati per la particolare attenzione all'olio extravergine d'oliva, sia in cucina che in sala.
 
Giunto alla 29esima edizione, il sussidiario del mangiarbere all'italiana è il solo a raccontare un lavoro troppo spesso sottovalutato, quello delle cuoche e degli osti italiani con la diversità, l'originalità e la capacità di interpretare la cucina secondo la loro personalità.

Nella guida spiccano un bel po’ di locali della provincia di Alessandria, tra cui quello premiato come ‘novità’, anche se la storia dei Cacciatori di Cartosio ha 200 anni. È il nuovo corso di Massimo e Federica Milano che ha portato all'attribuzione della chiocciola.

È tornata anche la bottiglia, come icona del perfetto abbinamento a tavola. Tra i principi che hanno guidato l'attribuzione l'abbinamento con i vini del proprio territorio; la personalizzazione della carta dei vini secondo il proprio gusto e un lavoro di ricerca personale; meglio poche referenze ben scelte piuttosto che centinaia poco curate e banali; il rapporto qualità prezzo che si deve ritrovare anche per le etichette e così come l'attenzione all'ambiente.

Ecco le Chiocciole nostrane:
Locanda dell'Olmo Bosco Marengo, Il Moro Capriata d'Orba, Cacciatori Cartosio.

I migliori formaggi
Il Nuovo Parisio Acqui Terme, Locanda dell'Olmo Bosco Marengo, Il Moro Capriata d´Orba, Vallenostra Mongiardino Ligure, Corona San Sebastiano Curone

Le Bottiglie
Il Nuovo Parisio Acqui Terme, Locanda dell'Olmo Bosco Marengo, Belvedere 1919 Cantalupo Ligure, Il Moro Capriata d´Orba, Cacciatori Cartosio, Amarotto Casale Monferrato, Da Fausto Cavatore, La Genzianella Fabbrica Curone, Da Giuseppe Montemarzino, Il Banco Novi Ligure, Corona San Sebastiano Curone, Visconti Voltaggio.
 
E per finire… Le osterie attente all'olio extravergine d'oliva 
Il Nuovo Parisio Acqui Terme, Il Moro Capriata d´Orba
7/10/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, la difesa di Muliere
Pernigotti, la difesa di Muliere
"Orde di locuste"
"Orde di locuste"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Cantina produttori del Gavi
Cantina produttori del Gavi
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Una lotta che non si ferma
Una lotta che non si ferma