Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Pasturana

Nuovo direttivo per la pro loco: traguardi e obiettivi

Riconfermato come presidente Massimo Subbrero, uno dei soci fondatori dell’associazione e il primo presidente, saltando solo due mandati dal 1991 ad oggi. Al suo fianco, da sempre, il segretario Luciano Motta
PASTURANA - Da pochi mesi è stato eletto il direttivo della pro loco di Pasturana per il triennio 2018-2020, che ha riconfermato come presidente Massimo Subbrero. Massimo è stato uno dei soci fondatori dell’associazione e il primo presidente, saltando solo due mandati dal 1991 ad oggi. Al suo fianco, da sempre, il segretario Luciano Motta.

"La pro loco è nata in primo luogo per sostenere economicamente la scuola del paese, all’epoca di proprietà privata, attraverso i proventi della sagra settembrina, oggi sagra del Corzetto. Eravamo circa 30 soci fondatori, ma in breve tempo siamo arrivati a 150 persone e, negli anni, abbiamo continuato a crescere. Successivamente l’attività dell’associazione si è incentrata sulla promozione del territorio del comune. Oggi la pro loco gestisce il centro sportivo comunale e utilizza strutture proprie, cucine fisse e tensostruttura, per le manifestazioni e le attività sportive". La pro loco di Pasturana è oggi sul territorio una di quelle con il maggior numero di iscritti. "Contiamo circa 300 soci su 1300 abitanti, quasi un terzo delle famiglie del paese. È un ottimo risultato, anche se sicuramente si potrebbe fare meglio. Uno dei meriti del successo è da attribuire alla compattezza dell’organico che la amministra e alla grande risposta che i soci più giovani esprimono nell’organizzazione degli eventi. Proprio questo nucleo giovane ci fa ben sperare per il futuro. Sempre a proposito di nuove leve, lo scorso anno è nata anche la pro loco in miniatura".

Nel 2016 è stato creato il sito per dare un punto di riferimento web a chi vuole rimanere sempre aggiornato sulle iniziative culturali ed enogastronomiche; con lo stesso spirito sono stati attivati i principali social network. In realtà la pro loco fa informazione tra i soci da prima di nascere e questo è uno dei suoi punti di forza "Da 33 anni, ossia da prima della nascita dell’associazione, stampiamo il notiziario “A sigera” (La cicala), che mensilmente viene inviato a tutti i soci. Abbiamo iniziato scrivendo a macchina e stampando in autonomia con il ciclostile. Quale altra Pro Loco ha un giornale esclusivo per i soci che non ha mai saltato un mese di uscita? Al suo interno sono presenti pagine di notizie sull’attività dell’associazione e sulla vita pasturanese. Si tratta di un modo per essere sempre in contatto con chi ci sostiene".

Gli obiettivi dei prossimi 3 anni? "Accrescere l’immagine di Pasturana a livello turistico, facendo conoscere quello che il paese può proporre, anche a livello storico. Il mio pallino di sempre resta quello di fare aggregazione tra le diverse istituzioni pubbliche e private presenti nel territorio, come devo ammettere siamo riusciti a fare finora. L’associazione opera infatti in perfetta sinergia con il Comune e le altre associazioni, riuscendo a coinvolgere diversi soggetti e questo è un valore aggiunto per la vita di un paese".
13/04/2018
Benedetta De Paolis - b.depaolis@ilnovese.info
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, la difesa di Muliere
Pernigotti, la difesa di Muliere
"Orde di locuste"
"Orde di locuste"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Cantina produttori del Gavi
Cantina produttori del Gavi
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Una lotta che non si ferma
Una lotta che non si ferma