Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Pernigotti, ancora muro contro muro: l'azienda non vuole vendere

[AGGIORNAMENTO: L'azienda ha respinto qualsiasi ipotesi di vendita del marchio. La firma della cassa integrazione slitta al 5 febbraio] Al tavolo sulla Pernigotti l'advisor ha chiesto più tempo per valutare le proposte arrivate. Ci sarebbero altre due manifestazioni di interesse oltre a quelle di Sperlari e del fondo indiano
AGGIORNAMENTO ORE 17.00 – Si è concluso con un nulla di fatto l'incontro al ministero del Lavoro. Le parti torneranno a riunirsi il prossimo 5 febbraio, ma l'unica ipotesi ancora sul tavolo è quella della cassa integrazione per cessazione. È stata quindi accolta la richiesta del governo e dell'advisor di avere più tempo affinché Sernet possa valutare le manifestazioni di interesse. Il clima intorno a Pernigotti però non è buono.

Come riferisce Mauro Macchiesi, segretario nazionale della Flai-Cgil che ha preso parte al vertice, «i rappresentanti dell’azienda hanno continuato a tenere un atteggiamento di chiusura su qualsiasi ipotesi di vendita del marchio» nonostante il pressing del governo, delle istituzioni e delle organizzazioni sindacali. Macchiesi riferisce che l'azienda ha proposto «contratti di fornitura a terzi e la vendita dei macchinari dello stabilimento senza nessun patto sociale di accompagno con ammortizzatori sociali».

«Nella sostanza rimane in piedi la volontà di utilizzare il marchio Pernigotti per le produzioni che già si fanno in Turchia e proposte per le produzioni in Italia di scarso valore – dice ancora Macchiesi – In questi mesi abbiamo avuto dichiarazioni roboanti dal ministro Di Maio e dal presidente del Parlamento Europeo Tajani ma i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Ci auguriamo che in questo mese possano maturare condizioni diverse per l’affido delle produzioni italiane a un soggetto che abbia un profilo industriale».

ROMA – È cominciato verso mezzogiorno al ministero del Lavoro, a Roma, il tavolo di confronto sulla Pernigotti di Novi Ligure. L’incontro è presieduto dal vicecapo di gabinetto Giorgio Sorial, che sabato aveva accompagnato il vicepremier Luigi Di Maio in visita alla fabbrica. Presenti i rappresentanti dei sindacati di categoria e le Rsu aziendali, mentre per l’azienda ci sono il direttore finanziario Pierluigi Colombi e delle risorse umane Agnieszka Podkowinska. Per le istituzioni, ci sono il sindaco di Novi Rocchino Muliere, l’assessore regionale Gianna Pentenero e diversi parlamentari di M5s, Leu e Forza Italia.

Presente anche Alberto Sportoletti, amministratore delegato di Sernet, la società incaricata del ruolo di advisor, che ha chiesto più tempo per valutare le proposte sulla Pernigotti: lo riferisce l’agenzia di stampa Radiocor. È stato Sportoletti a sollecitare una dilazione dei tempi per poter valutare le manifestazioni di interesse arrivate nei confronti dell’azienda di Novi Ligure. Per la Pernigotti ci sarebbero infatti quattro manifestazioni d’interesse plausibili (oltre a quella di Sperlari e di un fondo indiano, sarebbero arrivate quella della Laica di Novara e di alcune aziende locali interessate ai macchinari, come la Suissa).

Sempre secondo quanto riporta Radiocor, Sportoletti ha aggiunto che per la Pernigotti la roadmap dell’advisor prevede: perizia tecnica di asset produttivi e immobili, raccolta degli incentivi alla reindustrializzazione e politiche attive, verifica della solidità economico finanziaria degli investitori e analisi delle proposte.

Durante il tavolo in corso al ministero, Sorial ha proposto all’azienda di differire ulteriormente il termine per la cassa integrazione.
8/01/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Il Decreto Sicurezza spacca gli Enti Locali
Pernigotti e Iperd?, si va di corsa
Pernigotti e Iperd?, si va di corsa
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Sabbione presenta il Ventotto
Sabbione presenta il Ventotto
Incendio alla Merella
Incendio alla Merella
Pernigotti, Natale con il vescovo
Pernigotti, Natale con il vescovo
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"