Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Il cane fa pip in pizzeria, picchiato dai dipendenti. "Noi esasperati dai padroni maleducati"

Sono stati denunciati a piede libero i tre uomini che avrebbero aggredito un 56enne di Novi Ligure perch il suo cane aveva fatto pip vicino al dehor della pizzeria di cui sono dipendenti. La replica: "Abbiamo reagito a una provocazione, i padroni maleducati ci esasperano"
NOVI LIGURE – Sono stati denunciati a piede libero i tre uomini che nella serata del 30 luglio scorso avrebbero aggredito un 56enne novese perché il suo cane aveva fatto pipì vicino al dehor della pizzeria di cui sono dipendenti. I carabinieri, al termine di alcuni accertamenti, li hanno denunciati alla procura della Repubblici di Alessandria: si tratta di D. D. di 48 anni, N. F. di 23 anni e S. R. di 19 anni, tutti e tre dipendenti della pizzeria Bandiera di corso Marenco a Novi Ligure.

Secondo l'accusa i tre, nella serata del 30 luglio scorso, avrebbero minacciato e aggredito un uomo, percuotendolo con calci e pugni, poiché il suo cane passando nei pressi del locale aveva urinato vicino al dehor. La vittima, a seguito di accertamenti sanitari presso il pronto soccorso dell'ospedale San Giacomo, è stata dimessa con una frattura nasale giudicata guaribile in 20 giorni, salvo complicazioni.

I dipendenti coinvolti però raccontano una versione dei fatti molto differente: «Siamo esasperati dai padroni maleducati – dicono – Il nostro dehor è quotidianamente "meta" di decine di cani (o meglio, dei loro padroni) che vengono qui a fare i bisogni, anche mentre i clienti sono seduti a tavola. E' una situazione insopportabile. C'è chi si rende conto dell'errore e porta via il cane, e chi invece se ne frega, come la persona in questione».

Quanto alla presunta aggressione, dicono, «è stato il padrone del cane a scatenare la bagarre, afferrando violentemente una delle dipendenti per il braccio e tentando di sferrare un pugno a uno di noi, che ha reagito. Gli altri sono intervenuti solo per separarli». Alla fine, spiegano, l'uomo è stato accompagnato all'interno del locale non per minacciarlo ma per permettergli di lavarsi e di cambiarsi la maglietta sporca: gliene abbiamo addirittura data una delle nostre».

Foto: pizzeria Bandiera di corso Marenco (immagine d'archivio).

3/08/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, la difesa di Muliere
Pernigotti, la difesa di Muliere
"Orde di locuste"
"Orde di locuste"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Antonio Albanese il prossimo 13 dicembre 2018 al Palatenda Alegas con "Personaggi"
Cantina produttori del Gavi
Cantina produttori del Gavi
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
DIRTY DANCING FA SOGNARE LA PROVINCIA!! SOGNA INSIEME A NOI SABATO 8 DICEMBRE AD ALESSANDRIA
 Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Dirty Dancing- il musical, nella sua edizione speciale per i 30 anni dall'uscita del film
Una lotta che non si ferma
Una lotta che non si ferma