Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Rifiuti, da problema insormontabile a risorsa da valorizzare?

La gestione dei rifiuti viene spesso vista da amministratori pubblici e cittadini come un problema senza soluzione. E' possibile considerare il rifiuto non più come un fastidio, ma come una risorsa da valorizzare? La risposta in un convegno organizzato a Novi Ligure da Acos, Gestione Acqua e Gestione Ambiente
NOVI LIGURE – Allarme rifiuti a Roma. Emergenza immondizia a Napoli. Discariche piene. Enti locali che pagano fior di quattrini per “esportare” la spazzatura all’estero, dove viene bruciata per produrre energia elettrica, con un doppio guadagno per i Paesi di destinazione… La gestione dei rifiuti viene spesso vista dagli amministratori pubblici e dai cittadini come un problema senza soluzione. E d’altronde che soluzione potrebbe esserci, visto che secondo i dati dell’Ispra, l’Istituto superiore per la protezione dell’ambiente, ogni italiano produce mediamente quasi mezza tonnellata di spazzatura all’anno (488 chili per la precisione)?

C’è bisogno di cambiare, e molto. Soprattutto, bisognerebbe iniziare a considerare il rifiuto non più come un fastidio di cui liberarsi, ma come una risorsa da valorizzare. Anche di questo si parlerà venerdì prossimo, 26 maggio, nel convegno organizzato a Novi Ligure da Acos, Gestione Acqua e Gestione Ambiente in occasione della ventesima edizione della Festa dell’acqua, dell’ambiente e della solidarietà.

L’appuntamento con “L’economia circolare: da rifiuti a risorse”, è fissato al Museo del Ciclismo di viale dei Campionissimi alle 10.00. Dopo i saluti del sindaco Rocchino Muliere e l’introduzione di Sandro Baraggioli (presidente Confservizi Piemonte) e Silvia Siri (presidente Acos), toccherà al docente universitario Antonio Massarutto inquadrare i termini generali del problema.

Tanti gli interventi in programma: attesi in particolare quelli di Fabio Dovana (presidente Legambiente Piemonte), che porterà il punto di vista delle associazioni ecologiste, e dell’assessore regionale all’Ambiente Alberto Valmaggia.
In chiave locale, a spiegare cosa si fa qui da noi saranno Fabio Barisione (presidente Csr), Alberto Mallarino (presidente Srt), Enzo Scalia (direttore generale Benfante spa) ed Ennio Negri (presidente Gestione Ambiente).
Delle prospettive europee parlerà Tiziano Mazzoni (direttore Area ambiente Utilitalia), mentre le conclusioni saranno affidate al novese Mauro D’Ascenzi nel suo ruolo di vicepresidente nazionale di Utilitalia, l’associazione di categoria che riunisce le imprese che si occupano di acqua, ambiente ed energia. Il termine del convegno è previsto per le 13.00.
19/05/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Top Crash, come funziona
Top Crash, come funziona
Stranovi, e siamo a 36
Stranovi, e siamo a 36
Manifestazione dei comitati della Val Bormida e del Movimento No Tav-Terzo Valico
Manifestazione dei comitati della Val Bormida e del Movimento No Tav-Terzo Valico
Maratona musicale al Casella
Maratona musicale al Casella
Il Giro d'Italia arriva a Tortona. Trionfo di Gaviria
Il Giro d'Italia arriva a Tortona. Trionfo di Gaviria
Tante sfide per i Cinghiali
Tante sfide per i Cinghiali
Mdp scende in campo
Mdp scende in campo