Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Gavi

Un mistero da risolvere durante la visita guidata al Forte

Storia, teatro, arte e un mistero da risolvere: mettendo insieme questi elementi, si potrà scoprire qualcosa di più sulla prossima visita guidata teatrale in programma al Forte di Gavi: attori e figuranti condurranno i partecipanti a conoscere anche aspetti meno noti della storia del prestigioso maniero. Per arrivare al Forte, ci sarà la navetta

GAVI -  Domenica 8 luglio a partire dalle 10 e per l’intera giornata gli attori di Teatro e società guideranno i gruppi di partecipanti mettendo in scena un vero e proprio spettacolo che intreccerà le vicissitudini di personaggi contemporanei con quelli storici, in un racconto incalzante, con un mistero da risolvere che porterà a conoscere, in modo insolito e divertente, anche aspetti meno noti della storia del prestigioso Forte di Gavi.

Lo spettacolo teatrale itinerante, propone una riflessione sui molteplici significati del Forte, per capire come abbia saputo adattarsi e resistere nel tempo, giungendo ai giorni nostri quale luogo di cultura, capace di accogliere e di restituire le emozioni e la storia di un territorio. Tra i personaggi, si incontrano Padre da Fiorenzuola rinomato ingegnere militare a cui si deve l’abilità di “far della montagna un Forte” per garantire la sicurezza di Genova e poi i soldati che in vari momenti storici hanno abitato e combattuto al Forte, i prigionieri, tra cui l’inglese Pringle, l’unico evaso con una fuga rocambolesca.

Insieme agli attori di Teatro e Società il gruppo di figuranti del laboratorio per la narrazione dei beni culturali e ai figuranti della Compagnia della Picca e del Moschetto e della compagnia teatrale Due x sei di Novi Ligure.

Repliche ogni ora e mezza, a partire dalle 10.00 fino alle 17.30. Per la salita al Forte è disponibile la navetta, con partenza ogni mezz'ora dal piazzale Padre Benegassi (in prossimità di via al Forte e di fronte al cimitero). Prossimi appuntamenti 12 agosto e 16 settembre.

Fino al 20 settembre è attivo anche il concorso fotografico #GAVIFORTEDICULTURA che invita gli spettatori a raccontare con scatti fotografici su Instagram le emozioni della visita e la bellezza del luogo. Il concorso è aperto a tutti e premierà le foto più significative pubblicate sul proprio profilo instagram con hashtag #GAVIFORTEdicultura e #ForteGavi e con tag @teatrosocieta.

Il progetto “Gavi Forte di cultura, arte e storia” è promosso dal Polo Museale del Piemonte e realizzato dalla Compagnia Teatro e Società con il contributo della Compagnia di San Paolo nell’ambito del bando “Luoghi della Cultura”.

Fino a settembre poi potranno essere ammirate le sculture di Nino Ventura: soldati, sirene e altre opere che impreziosiscono angoli e scorci della fortezza gaviese nella mostra "Ad occhi chiusi".

 
4/07/2018
Lucia Camussi - l.camussi@ilnovese.info
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Noi siamo Pernigotti
Noi siamo Pernigotti
Salviamo questo gianduiotto
Salviamo questo gianduiotto
Il rito della bandiera
Il rito della bandiera
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
Sabato 03 Novembre 2018 Taryn Donath Quartet in concerto al Macallé
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
La Psicomotricità Funzionale e il Training Attentivo Cognitivo Metodo Benso sbarcano ad Alessandria
Vegni sarà il nostro futuro
Vegni sarà il nostro futuro
Ponte Morandi, tir sequestrati
Ponte Morandi, tir sequestrati