Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Da Unicef e Ail messaggi di speranza e solidarietà

L'Unicef proporrà ai novesi l'adozione della "Pigotta", la bambola di stoffa simbolo dei bambini in pericolo, mentre l'Associazione per la lotta alle leucemie distribuirà le stelle di Natale nelle piazze di Novi, Gavi, Pasturana, Serravalle Scrivia e Bosco Marengo
NOVI LIGURE – Due messaggi di speranza, quelli che arrivano dall’Unicef e dall’Ail. Il fondo delle Nazioni Unite che si occupa dell’infanzia anche quest’anno proporrà ai novesi l’adozione della “Pigotta”, la bambola di stoffa simbolo dei bambini in pericolo, mentre l’Associazione per la lotta alle leucemie distribuirà le stelle di Natale, per raccogliere finanziamenti a favore della ricerca scientifica.

L’8, il 9 e il 10 dicembre i volontari dell’Ail saranno a Novi in via Girardengo per la 29esima edizione della campagna contraddistinta dal motto «Ogni malato di leucemia ha la sua buona stella». In cambio di un contributo di 12 euro, l’associazione offrirà un bell’esemplare di euphorbia pulcherrima, più conosciuta come “stella di Natale”.
Con i fondi raccolti l’Ail continuerà a svolgere le attività che da oltre 45 anni la contraddistinguono: sostegno alla ricerca su leucemie, linfomi e mieloma, assistenza domiciliare ai malati, promozione dell’aggiornamento professionale del personale medico, sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla prevenzione e la diagnosi precoce di queste malattie.

La sezione provinciale dell’Ail, che quest’anno festeggia i vent’anni di attività, collabora con l’ospedale di Alessandria nella gestione di un servizio di trasfusione a domicilio e nel trasporto gratuito all’ospedale. Da giugno 2012 è inoltre disponibile la Casa Ail, un alloggio dove i pazienti e i loro famigliari possono soggiornare il tempo necessario a realizzare tutti i controlli successivi a un trapianto di cellule staminali.
Oltre che a Novi, sarà possibile trovare le stelle dell’Ail anche a Bosco Marengo (piazza Cardinal Boggiani), Gavi (piazza Martiri della Benedicta), Pasturana (parrocchia San Martino) e Serravalle Scrivia (via Berthoud).

Ma dicembre è soprattutto il mese dei più piccoli e i pacchetti sotto l’albero di Natale non devono farci dimenticare che in molte parti del mondo i bambini vivono in condizioni precarie e il rispetto dei diritti di base come istruzione e salute non è così scontato. È il messaggio portato dalla Pigotta, la bambola di stoffa che con la sua “adozione” aiuta l’Unicef a fornire cibo e medicinali ai bambini in pericolo. Sarà possibile trovare le Pigotte al bar del Teatro, in via Girardengo a Novi Ligure, nei giorni 6, 12, 14, 19 e 21 dicembre.
6/12/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Il gioiello di Cerreto
Il gioiello di Cerreto
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Intervista a Marco Lodola e Giovanna Fra all'inaugurazione della loro mostra "Se Stasera Siamo Qui"
Bike Passion
Bike Passion
Villalvernia ricorda le bombe
Villalvernia ricorda le bombe
Amaldi, il plauso del ministro
Amaldi, il plauso del ministro
Enzo Paci a SettimoCielo
Enzo Paci a SettimoCielo
Virgo Fidelis
Virgo Fidelis