Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Cronaca

Vietato fumare a cento metri da un bosco, scattano le misure d'emergenza

Dal 10 ottobre in tutto il Piemonte il rischio incendio si fa altissimo. Vietata ogni attività che preveda l'uso di fiamme o scintille. La Protezione Civile chiede la massima collaborazione
CRONACA - Continua a non piovere in tutto il Piemonte. Nella Langa astigiana persiste addirittura lo stato di emergenza idrica che aveva colpito fino alle ultime settimane d'estate anche alcuni Comuni della Val Bormida e della Valle Erro. E le previsioni del tempo non promettono nulla di buono: le nuovole cariche di pioggia sono ancora lontane a venire. Perciò in tutto il Piemonte è stato dichiarato lo stato di massima pericolosità per incendi boschivi, a partire da oggi 10 ottobre.

A meno di cento metri dal bosco sono vietate le azioni che possono determinare anche solo potenzialmente l’innesco di incendio (accendere fuochi, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli, utilizzare motori, fornelli o inceneritori che producono faville o brace, accendere fuochi d’artificio, fumare, disperdere mozziconi o fiammiferi accesi, lasciare veicoli a motore incustoditi a contatto con materiale vegetale e combustibile).

Mai come in questi momenti è utilissima la collaborazione dei cittadini per segnalare in tempo focolai o situazioni di potenziale pericolo.

http://www.regione.piemonte.it/protezionecivile/


10/10/2017
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Arti tra le mani
Arti tra le mani
Quando a Novi arriv? il mare
Quando a Novi arriv? il mare
Ilva e Marcegaglia in sciopero
Ilva e Marcegaglia in sciopero
Novi, c'è il Club Ferrari
Novi, c'è il Club Ferrari
Il Macallè e i diari di Ferrando
Il Macallè e i diari di Ferrando
Ilva in sciopero
Ilva in sciopero
Le magagne del G3
Le magagne del G3