Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Opinioni

Disuguaglianze e Global Warming le due grandi sfide dell’umanità

Il prossimo 15 marzo ci sarà, anche ad Alessandria, lo sciopero climatico Friday for Future, iniziativa nata dall’attivista giovane attivista Greta Thumeberg: una giornata per sensibilizzare l’opinione pubblica e le classi dirigenti mondiali sul tema dei cambiamenti climatici imminenti

OPINIONI - Sul numero di febbraio di Le Scienze c’è un ottimo approfondimento legato allascienza delle disuguaglianze. Il prossimo 15 marzo ci sarà (Alessandria compresa) lo sciopero climaticoFriday for Future, iniziativa nata dall’attivista giovane attivista Greta Thumeberg: una giornata per sensibilizzare l’opinione pubblica e le classi dirigenti mondiali sul tema dei cambiamenti climatici imminenti. Due fatti intrinsecamente legati fra loro perché parlano del nostro modello di sviluppo.

Il problema delle disuguaglianze fra ricchi e poveri o fra “alto e basso” è una delle maggiori sfide che l’umanità deve affrontare assieme al cambiamento climatico.

Negli ultimi decenni il redditto del 1% più ricco è aumento parecchie volte di più che non quello del 90% più povero rimasto quasi al palo. Questo si è verificato sopratutto negli Stati Uniti dove il neoliberismo ed il capitalismo sono sempre stati poco controllati. Tuttavia Anche nel nostro paese però le disuguaglianze sono aumentate, soprattutto a partire dalla crisi del 2008 e i redditi rimasti stazionari. Marco Revelli sintetizza questi aspetti in “La lotta di classe esiste e l'hanno vinta i ricchi” da cui è stato tratto anche un saggio.

Le disuguaglianze economiche sono anche legate al degrado ambientale e all’inquinamento per molti aspetti:

  • Gli effetti maggiori dei cambiamenti climatici saranno subiti dalle popolazioni più povere meno attrezzate da per poter adattarsi. Oltre al danno la beffa: la popolazione più povera ha contribuito solo con una componente molto minoritaria delle emissioni globali.
  • Carestie, milioni di migranti climatici legati ad eventi estremi e salita del livello del mare e conflitti per le risorse rischieranno di esplodere se non ci sarà un cambio di rotta radicale. D’altronde fra le cause delle guerra in Siria e di tutte le conseguenze successive c’è anche stata una severa siccità.
  • In un recente studio pubblicato su Nature si stima che lo 0.5 % della popolazione più ricca produce tante emissioni come il 50% più povero della popolazione Sarebbe giusto chiedere di cambiare lo stile di vita a partire da quello 0.5%.
  • Appare molto difficile attualmente contenere il riscaldamento di 2°C come previsto dagli accordi di Parigi o ancora più arduo a 1.5 C come suggerito da un recente rapporto della IPCC.
  • Spesso le aree più povere delle città, o i paesi più poveri, sono anche quelle più inquinate e quelle dove, a causa delle minori capacità di pressione politica, sono scelti spesso scelti come sede delle attività più inquinanti. Discariche, oleodotti o industrie pericolose, spesso e non casualmente, sono installate dove ci sono i più deboli a livello sociale.

Giustizia sociale e sviluppo sostenibile sono temi che vanno risolti assieme.

Uno schema semplificato che illustra le correlazioni tra disuguaglianze sociali e qualità dell’ambiente tratto da Cusching et al., 2015

Questi temi interessano l’intera umanità ma devono essere anche declinati alla scala locale, fino ad arrivare alle nostre vite personali.

Anche a livello locale, nella nostra Alessandria disuguaglianze, inquinamento e cambiamento climatico sono tematiche che devono entrare a fare parte del dibattito ecco solo alcuni solo alcuni spunti:

  • Ci saranno sempre più ondate di calore in estate che metteranno a rischio la salute di molte persone soprattutto in una città anziana come la nostra.
  • Il problema dell’inquinamento legato al traffico (es NO2) attende una soluzione programmata.
  • Nel piccolo anche a scala locale si possono fare politiche che per diminuire le emissioni sia di CO2 sia di inquinanti
  • Il tema della casa, principale fonte di disuguaglianze
  • Temperature Alessandria media su cinque anni dal 1988 al 2018

 

Friday for future Alessandria

28/02/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Pernigotti, vertice al Mise
Pernigotti, vertice al Mise
Derubato il cantante degli Ex Otago
Derubato il cantante degli Ex Otago
Incendio al passo della Bocchetta
Incendio al passo della Bocchetta
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Di corsa per Pernigotti e Iperdì
Sabbione presenta il Ventotto
Sabbione presenta il Ventotto
Incendio alla Merella
Incendio alla Merella
Pernigotti, Natale con il vescovo
Pernigotti, Natale con il vescovo