Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Alessandria

“Costruire una alternativa, questa è una opportunità”

I movimenti alessandrini guardano all'esperienza napoletana di De Magistris per “costruire una alternativa” anche nel territorio provinciale. Questa sera il sindaco di Napoli sarà al Laboratorio Sociale per parlare di grandi opere e spazi sociali
ALESSANDRIA – Da Lista Civica si sta trasformando in Movimento Civico. Ad Alessandria il percorso potrebbe svolgersi al contrario, ma pur sempre parallelo.
Il punto di partenza è la presentazione del libro “Demacrazia” (con la "a") di Giacomo Russo Spena con l'autore, il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ed Egidio Giordano, questa sera, mercoledì, al Laboratorio Sociale di via Piave. “Contro le grandi opere. In difesa degli spazi sociali” è il titolo dell'incontro.
Non a caso: il Laboratorio Sociale è impegnato in questo momento in due grandi battaglie, la lotta contro il Terzo Valico del Giovi e la difesa del laboratorio stesso, a rischio sfratto.
L'incontro di questa sera, però, vorrebbe andare oltre, guardare al futuro, guardare alla nascita di un movimento civico “che costituisca una alternativa a questo governo razzista e al Pd”, come spiega Claudio Sanita, uno dei portavoce storici del Laboratorio.
“A Napoli – dice – un elemento ulteriore è stato rappresentato dall'assemblea pubblica che si è tenuta una ventina di giorni fa, durante la quale De Magistris ha posto le basi per passare dall'esperienza della lista civica, che lo ha visto eletto a sindaco, a movimento civico”.
Tra Napoli ed Alessandria le similitudini non mancano: ad esempio la dichiarazione di dissesto in comune. “Da Magistris si è rifiutato di dichiararlo, con la convinzione che le spese le avrebbero dovute pagare le fasce più deboli, in termini di costi dei servizi”. Ad Alessandria è andata diversamente. 
“C'è una grande attenzione a quel che è stato fatto dal sindaco di Napoli in queste sette anni, a livello nazionale, sul fronte dell'acqua pubblica, degli sgomberi, che non sono stati fatti, della riappropriazione di spazi pubblici divenuti spazi sociali, solo per fare qualche esempio. Si è parlato di zapatismo partenopeo”. Insomma, secondo il Laboratorio Sociale una vera alternativa possibile c'è. “In tanti ci chiedono, ad Alessandria, di provare a costruire qualcosa”, ammette Sanita. Qualcosa che non sappia di Pd ma neppure di gialloverde. “Diciamo che chi si è fino ad oggi presentato come antisistema, è diventato 'sistema'”. Il riferimento è al Movimento 5 Stelle.
Brucia ai no Tav storici, e tanto, la posizione (o la mancata presa di posizione) che dei pentastellati hanno assunto con il contratto di governo: “non si ne fa cenno allo stop dell'opera e, lo hanno ribadito più volte, se non c'è nel contratto, non si fa. Per quanto riguarda la Lega, è come il Pd, anzi due partiti sono le due teste di uno stesso mostro. Occorre una alternativa”. Si potrebbe chiamare Dema, come il movimento che guarda a De Magistris.
6/06/2018
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Passodopopasso Attraverso i miei occhi - Un aiuto per Karoona
Intervista doppia... con il nonno
Intervista doppia... con il nonno
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Valditerra e Caffè Gel, cena gourmet
Focaccia novese, è record!
Focaccia novese, è record!
Verso la focaccia dei record
Verso la focaccia dei record
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
L’originale Consorzio "Gli Ambulanti di Forte dei Marmi" ad Arquata Scrivia domenica 10 giugno
Golf e auto storiche, due successi
Golf e auto storiche, due successi