Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione
Novi Ligure

Elezioni comunali, sulle liste sfida a distanza tra Pd e Forza Italia

Forza Italia e Partito Democratico hanno presentato le liste in vista delle elezioni del 26 maggio a Novi Ligure: ecco i nomi di chi si schiera con Gian Paolo Cabella e con Rocchino Muliere
NOVI LIGURE – Cominciano ad andare a posto i tasselli delle liste elettorali in vista dell’appuntamento del 26 maggio, quando i cittadini novesi saranno chiamati a decidere il nome del nuovo sindaco e dei 16 consiglieri che lo affiancheranno. Forza Italia e il Partito Democratico hanno scelto entrambi la giornata di ieri per presentare i volti che scenderanno in campo rispettivamente con Gian Paolo Cabella e con Rocchino Muliere.

Con Forza Italia sono candidati Diego Accili (54 anni), Andrea Bidone (23), Alessandra Cacialli (61), Francesca Chessa (47), Sabrina Dente (46), Francesco Giannattasio (72), Luciana Gino (56), Lina Konci (48), Massimiliano Lotito (45), Anna Massaro (46), Maria Mazzarello (64), Gianluigi Murini (45), Libero Pica (58), Oscar Poletto (55), Giuseppe Rapisarda (55) e Andrea Sisti (44). L’età media è di 51 anni.

Con la lista formata da Pd, Mdp e Psi invece troviamo i nomi di Francesco Andronico (37 anni), Cecilia Bergaglio (34), Teresa Bertan (66), Felicia Broda (67), Carlotta Carraturo (36), Sara Demma (23), Marco Gobbato (49), Daniele Gualco (28), Alfredo Lolaico (58), Dilva Manfredi (66), Giordano Otello Marilli (36), Luca Patelli (29), Stefano Repetto (29), Martina Sciutto (32), Sonia Soro (52) e Simone Tedeschi (39). L’età media è di 42 anni.
 
[continua dopo la foto]

Le due forze politiche si sono affrontate a distanza sui temi della campagna elettorale. Scontate le differenze di giudizio circa gli ultimi cinque anni di governo della città: Forza Italia ha parlato di «gravi problemi che l’attuale amministrazione di sinistra si appresta a lasciare in eredità» mentre il Pd ha rivendicato il lavoro fatto sul fronte delle opere pubbliche, degli investimenti e della tutela delle fasce più deboli della popolazione. «Non stiamo vivendo un momento facile ma non siamo condannati all’irrilevanza», hanno detto gli esponenti di Forza Italia. Il timore è che la Lega, ormai motore trainante della coalizione, diventi un asso pigliatutto sul fronte delle preferenze.

Dal centrodestra anche un attacco al Pd, che alle elezioni comunali si presenta con un listone insieme a Mdp e Psi. «Sono talmente in crisi che non hanno trovato 16 persone da mettere in lista», è stato detto. «Falso – la replica di Muliere – Abbiamo deciso di metterci insieme per dare ancora più forza al nostro progetto politico. È facile dividersi. Molto più complicato invece è riuscire a stare insieme sulla base di progetti condivisi. Noi lo stiamo facendo, anticipando anche una tendenza a livello nazionale».
7/04/2019
Versione stampabile   Invia articolo a un amico   Scrivi alla redazione


 
blog comments powered by Disqus



Operazione dei carabinieri
Operazione dei carabinieri
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Monile Viaggi: Creiamo esperienze
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Maurizio Landini alla Festa d'Aprile
Parco Euronovi
Parco Euronovi
Porte aperte al Marenco
Porte aperte al Marenco
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà
Nuovo allestimento per “I Percorsi dell’Arte” dedicato a Carlo Carrà